Acquasparta spreca l’occasione con Jesi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 22, 2017 00:45
Guerreschi Ilenia (attacca)

Acquasparta attacca con Ilenia Guerreschi (foto Maurizio Lollini)

L’ultima di andata in serie B2 femminile è proibitiva per la Ternedil Acquasparta che al Pala-Liti è stata superata per tre a zero. Troppo solida la Pieralisi Jesi per essere messa in difficoltà. Sono stati gli errori a pesare in maniera determinante sul risultato contro una rivale quotata. Ma è pur vero che in un match dal sostanziale equilibrio alle locali è mancato l’elemento capace di mettere a terra i punti pesanti, e non è poca cosa. L’unica sorpresa è tra le padrone di casa che scendono in campo con Schepers a guidare la regia. Al fischio d’inizio Iacobbi va subito in evidenza a rete ma cinque errori mandano avanti le marchigiane di due alla prima sospensione tecnica. Cascianelli in seconda linea è su tutti i palloni ed il muro di Guerreschi riallinea (9-9). Ad allungare il passo ci pensa la battuta (tre gli ace) che porta sul 17-14. Sono ancora le sbavature (undici regali complessivi) a bloccare le edili che vengono sorpassate per colpe proprie (19-20). Si arriva allo sprint e sul 22-23 Carboni deve abbandonare per un problema al polpaccio, entra Cicogna ma la differenza la fa Cerini che non sbaglia nulla e sigla l’uno a zero ospite. Invertiti i campi le locali sembrano ancora stordite e subiscono le incursioni di Ciccolini, sul 2-7 coach Di Leone getta nella mischia Volpi e Garganese e tutta la squadra reagisce rimettendo in asse (8-8). Il doppio cambio si chiude ed il muro di Guerreschi e Iacobbi sale in cattedra producendo lo strappo (14-11). Dopo la seconda sospensione obbligatoria si torna in parità ma le jesine restano lucide e sfruttano tutti i regali concessi loro (altri sette) per allungare. Sul 19-21 Carboni dichiara la resa restando a terra dopo un salto, Cicogna la rileva ma la rimonta non riesce malgrado il guizzo di Iacobbi, è la neoentrata Perelli a rincarare la dose. Nel terzo set c’è Volpi ad alzare e Cicogna di banda. Il comando delle operazioni lo prendono le acquaspartane forzando la battuta, agli ace di Catalucci e Iacobbi però rispondono Diaz e Da Col (7-7). A far ripartire le locali è Guerreschi che punge in attacco e propizia l’allungo (16-11). Jesi non demorde ed affida a Diaz e Cerini la riscossa, il muro di quest’ultima vale il rovesciamento (17-18). Ci si mette anche la coppia arbitrale a negare un punto ma la Ternedil non perde le staffe e si riporta a condurre (24-21). Tre palle-set non bastano per prolungare il confronto, Diaz trova la sequenza che strozza l’urlo in gola.
TERNEDIL ACQUASPARTA – PIERALISI JESI = 0-3
(22-25, 21-25, 24-26)
ACQUASPARTA: Guerreschi 14, Catalucci 13, Iacobbi 10, Carboni 5, Morri 4, Schepers, Cascianelli (L), Cicogna 3, Garganese 1, Volpi. N.E. – Paoletti, Grandi. All. Fiorella Di Leone.
JESI: Diaz 15, Cerini 9, Marcelloni 7, Ciccolini 7, Da Col 6, Bara 1, Cecconi (L1), Perelli 1, Galuppi (L2). N.E. – Romagnoli, Coppari, Bassotti, Duruc, Pettinari. All. Luciano Sabbatini.
Arbitri: Roberto Albonetti e Luca Giannini.
TERNEDIL (b.s. 8, v. 7, muri 8, errori 22).
PIERALISI (b.s. 6, v. 4, muri 5, errori 11).


Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 22, 2017 00:45