La School Bastia fa tremare la leader San Lazzaro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 29, 2017 13:00
Marcacci Lucia (palleggia)

Limmi School Volley Bastia in azione con la palleggiatrce Lucia Marcacci (foto Michele Benda)

Eccola la reazione d’orgoglio che tutto l’ambiente aspettava dalle ragazze della Limmi School Volley Bastia. Ecco servita la prestazione che le permette di rialzare la testa in serie B1 femminile, e concede qualche rimpianto per i troppi punti lasciati indietro. Cinque set giocati da vere leonesse, a combattere su tutti i palloni, come ha sempre chiesto coach Sperandio, peccato perché le sue ragazze avrebbero potuto anche fare bottino pieno, dopo essere passate avanti due volte, ma davvero questa volta non si poteva chiedere di più. Altro punto strappato alle prima della classe Coveme San Lazzaro e rinnovato il messaggio che arriva forte e chiaro a tutte le contendenti, queste ragazze non mollano mai, e possono vincere con tutti. Bene Castellucci e Cruciani, che lasciano di sale il muro avversario in più di una occasione e realizzano ottimo score personale. Buona la prova anche di Lucia Marcacci, sempre puntuale in palleggio e che si ‘regala’ anche cinque punti, quelli di astuzia, i suoi. Decisiva anche Martina Piccari, la libero ‘Spiderman’ che si supera in diverse occasioni e tiene a galla le compagne. Segnali positivi anche dalle più giovani, con Christelle Nana pedina inamovibile del sestetto, con Lucrezia Ceccarelli pronta ad intervenire in sostegno alla causa; si mette in mostra anche Giulia Ribelli, che si ritaglia il suo spazio e mette in serie un periodo positivo di cinque servizi di fila nel terzo parziale. Per le avversarie solita ottima prestazione di Focaccia, Pinali e Visintini, con Serena Vece a fare la differenza nei momenti clou dell’incontro. Nel primo set parte subito a tappe forzate le ospiti, che provano ad imporre il proprio ritmo (5-10), ma le scolare non ci stanno a lasciare scappare le avversarie e Castellucci con la potenza del suo braccio destro rimette in equilibrio il set e, addirittura, sigla il sorpasso (12-10). Accusa il colpo la capolista, che non riesce a contrastare Alessia Castellucci, né a leggere le fast della centrale Cruciani che può allungare fino al 17-13. Quando il parziale sembra in discesa, ecco che Visintini e Vece si caricano sulle spalle le emiliane e spaventano non poco coach Sperandio riportandosi sotto (21-20). Il time-out chiesto dalla panchina umbra rigenera le padrone di casa, il muro respinge l’offensiva di Pinali e propizia l’uno a zero. Non arriva subito la reazione felsinea nel secondo parziale, anzi, Tosti porta le compagne avanti (11-9); tengono il vantaggio le bastiole in una fase interlocutoria del set in cui si va punto a punto (15-14), è il turno di servizio di Vece a ribaltare le sorti del parziale (17-18). Non mollano le locali che tornano avanti con un bel colpo della palleggiatrice Marcacci (20-19), ma è ancora Vece a mettere la freccia (21-22); entra anche Valentini, ma è tardi per una School Volley che deve arrendersi. Nel terzo frangente parte forte la prima della classe che si vede però rimontare, l’ace di Meniconi vale il 3-3. È ancora Meniconi a fare la differenza procurando un buon margine (10-6). San Lazzaro approfitta del time-out per rimettere in ordine le idee e ripartire trovando l’aggancio sul 12-12. Tosti e Cruciani sentono odore dell’impresa, salgono in cattedra e non lasciano altro che briciole alle difese avversarie, allunga di forza fino al 22-16, che ipoteca la chiusura. Cruciani schiaccia a terra il due ad uno. Gustoso ed equilibratissimo l’incontro, nel quarto periodo le emiliane partono all’arrembaggio, sapendo di non poter concedere altri spazi (4-8). Ci provano Castellucci e Meniconi, ma la Coveme tiene il muso avanti con la solita Vece che allunga sul 13-16 dando un preciso indirizzo alla partita. Si attacca con le unghie e con i denti la formazione locale, ma Focaccia e Pinali non la fanno rientrare e mantengono il prezioso vantaggio di tre punti che rinvia la sentenza. Sarà allora il tie-break a decretare la vincitrice di un match vietato ai deboli di cuore. Scampoli di gran volley al palazzetto di San Marco e tanti complimenti di qua e di là della rete. Set supplementare che conferma l’incredibile andamento in equilibrio dei precedenti; si va punto a punto, con spettacolari difese e potentissimi attacchi (9-9). La capolista dimostra tutte le proprie qualità e con un solo colpo si porta sul doppio vantaggio e sposta l’inerzia del match tutta dalla propria parte, atterrendo le bastiole. Entra ancora nel finale Valentini, ma nulla può contro un fortissimo San Lazzaro che non perdona e si assicura i due punti rimasti in palio.
LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – COVEME SAN LAZZARO = 2-3
(25-21, 22-25, 25-17, 22-25, 11-15)
BASTIA UMBRA: Castellucci 19, Cruciani 18, Tosti 12, Nana 7, Meniconi 6, Marcacci 5, Piccari (L), Valentini, Ceccarelli, Ribelli. N.E. – Patrignani, Patasce, Gallina, Pici (L2). All. Gian Paolo Sperandio e Fabrizio Raspa.
SAN LAZZARO: Vece 23, Focaccia 16, Pinali 15, Visintini 12, Spada 9, Forni 2, Galletti (L), Lombardi 3, Migliori 1, Casini. N.E. – Ciccimarra. All. Claudio Casadio e Francesco Guarnieri.
Arbitri: Claudio Spartà e Vincenzo Emma.
LIMMI (b.s. 7, v. 5, ricezione positiva 64%, ricezione perfetta 38%, attacco 29%, muri 6, errori 11).
COVEME (b.s. 15, v. 6, ricezione positiva 67%, ricezione perfetta 49%, attacco 34%, muri 11, errori 19).
(fonte School Volley Bastia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 29, 2017 13:00