Per la Sir Conad Perugia una Epifania di lavoro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 6, 2017 14:00
Guazzaloca Alessandro (palle)

Alessandro Guazzaloca (foto Michele Benda)

Un doppio allenamento nella calza della Befana della Sir Safety Conad Perugia. Nonostante il giorno di festa, ed ovviamente visto l’imminente impegno di superlega maschile, tutti al lavoro i block-devils che, stante l’indisponibilità odierna del Pala-Evangelisti, hanno svolto in mattinata una seduta in sala pesi alla palestra Corpus sotto lo sguardo vigile del preparatore atletico Alessandro Guazzaloca, mentre oggi pomeriggio è in programma il lavoro tecnico e tattico nel palazzetto dello sport di San Marco agli ordini di Lorenzo Bernardi e del suo staff. Ci si avvia dunque a grandi passi verso il rientro in campo dei ragazzi del presidente Sirci che domenica 8 gennaio inaugurano il 2017 al Pala-Evangelisti contro Vibo Valentia. Una squadra assolutamente da prendere con le molle quella calabrese, attualmente ottava in classifica e che arriva a giocarsi il match in Umbria certamente con meno pressioni dei bianconeri e forte della conquista nelle ultime dieci gare di campionato di sette vittorie. Una squadra che lo staff bianconero sta già studiando da alcuni giorni e che pratica un gioco molto efficace e soprattutto costante con efficienza in pratica in tutti i fondamentali che magari non raggiunge picchi altissimi, ma che mantiene sempre un livello medio più che buono. L’asse portante della squadra di Waldo Kantor è quello italiano che conta dell’esperienza e della conoscenza della massima categoria del regista Coscione, del centrale Rocco Barone (ex della sfida al pari di Simone Buti) e del libero Marra. Intorno ai tre azzurri la società del presidente Filippo Callipo ha inserito la solidità dell’opposto slovacco Michalovic (alla quarta stagione in Italia) e del martello francese Geiler (ex Montpellier, Arago de Sete e Friedrichshafen, atleta completo e molto insidioso al servizio) ed ha saputo trovare il ritmo tutto carioca dei due brasiliani Costa (centrale di 206 cm. esplosivo in primo tempo) e Barreto Silva (classe 1994 e primo punto di riferimento del gioco d’attacco dei vibonesi con la pipe in particolare quasi sempre imprendibile). In panchina il centrale Diamantini, l’opposto ceco Rejlek e l’altro brasiliano Alves assicurano alternative anche a gara iniziata. Perugia da canto suo si fa forte delle certezze costruite con tredici vittorie consecutive tra campionato e coppa, vuole cominciare con il piede giusto il gennaio di fuoco che la attende e cerca tre punti che sarebbero anche ottimo viatico in vista del quarto di finale di coppa Italia di mercoledì prossimo contro Piacenza. Se insomma l’Epifania segna la fine delle feste, è anche pallavolisticamente l’inizio di grandi sfide e grandi emozioni per i perugini.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 6, 2017 14:00