Perugia mette la freccia, sbaragliata Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 15, 2017 20:00
Berger Alexander (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Alexander Berger (foto Michele Benda)

Nella diciannovesima giornata di regular season la Sir Safety Conad Perugia offre una grande prestazione ed esorcizza la sua bestia nera battendo la Diatec Trentino per la quarta volta nella sua storia. Un successo quello ottenuto in superlega maschile che garantisce ai block-devils la seconda posizione della classifica. Poche le novità in campo al fischio d’inizio, Perugia schiera Buti e Tosi tra i titolari, Trento dà spazio a Van De Voorde al centro. L’avvio è perfetto per i padroni di casa che, spinti dai quattromila del Pala-Evangelisti, volano a più tre sull’ace di Zaytsev. I settentrionali però non demordono e con un ficcante Urnaut riconquistano la parità (10-10). Nella fase centrale è Atanasijevic (subito sei palle a terra) a dare propulsione al motore umbro che torna ad acquisire un piccolo margine (21-18). Trento non demorde e torna a far sentire il fiato sul collo ma sbaglia troppo e allo sprint è Lanza a mandare lunga la battuta consegnando l’uno a zero ai bianconeri. Si riprende con i perugini che volano grazie ad Atanasijevic sul comodo 8-2. Un gap che non regge perché gli ospiti trovano in Stokr la risorsa per ricucire lo strappo (10-9). Berger prende il posto di uno spento Russell. La battuta perugina è in serata e gli ospiti devono faticare per mettere palla a terra, il turno di Zaytsev è ancora fruttuoso e quello di Atanasijevic provoca la nuova accelerazione (16-11). La grinta messa in campo dai ragazzi di un entusiasta presidente Sirci è esemplare ma è soprattutto la concentrazione a non mancare con pochissimi errori che fanno la differenza e scavano il fossato (23-12). La chiusura è agevole stavolta ed è ancora un fallo avversario a decretare il raddoppio. Nella terza frazione Berger resta meritatamente in campo e si riprende il combattimento che procede costantemente gomito a gomito sino al 20-20. Il break di Berger propizia l’allungo, Buti mura e guadagna tre match-ball, è ancora un errore a sancire la resa degli ospiti. Il 2017 bianconero procede mantenendo ritmi alti, il secondo posto è realtà ed ora si guarda avanti con fiducia.
SIR SAFETY PERUGIA – DIATEC TRENTINO = 3-0
(25-23, 25-15, 25-22)
PERUGIA: Atanasijevic 16, Zaytsev 9, Podrascanin 6, Buti 3, De Cecco 3, Russell 2, Tosi (L1), Berger 5, Birarelli. N.E. – Della Lunga, Franceschini, Mitic, Chernokozhev, Bari (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
TRENTO: Stokr 12, Solé 7, Lanza 5, Urnaut 4, Van De Voorde 3, Giannelli 2, Colaci (L1), Nelli 2, Antonov 1, Blasi. N.E. – Mazzone D., Mazzone T., Burgsthaler Chiappa (L2). All. Angelo Lorenzetti e Dario Simoni.
Note – Spettatori 3’987.
Durata dei set: 31’, 25’, 28’.
Arbitri – Alessandro Tanasi (SR) ed Andrea Puecher (PD).
SIR CONAD (b.s. 15, v. 2, muri 8, errori 9).
DIATEC (b.s.18 , v. 1, muri 4, errori 13).






Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 15, 2017 20:00