Perugia vuole tornare a sorridere a Modena

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 21, 2017 09:30
Bernardi-Berger

Lorenzo Bernardi e Alexander Berger (foto Michele Benda)

Continua il tour de force nella superlega maschile di pallavolo che oggi pomeriggio vede disputare la ventesima giornata di regular season. Un turno accattivante ed atteso per la Sir Safety Conad Perugia che in questo momento pare essere la squadra più in forma del campionato. L’intenzione dei block-devils è quella di voler dimostrare che la battuta d’arresto in coppa Italia è stato solo una parentesi. Al Pala-Panini alle ore 18 (con diretta televisiva su Rai Sport 1), ci sarà il tutto esaurito nella gara contro la Azimut Modena, rivale contro la quale si esige il riscatto o, quantomeno, una bella prestazione. Lo chiedono i tifosi (circa 180) che saranno al fianco della squadra bianconera in trasferta e che hanno masticato amaro nelle ultime sfide di un bilancio che parla di dieci sconfitte perugine su quattordici confronti diretti. Entrambe le formazioni provengono da una vittoria sul versante continentale e le loro ambizioni di vertice sono ancora intatte. Di diverso da solito c’è la classifica che vede i bianconeri (secondi) precedere i canarini (quarti) con tre lunghezze di vantaggio. Un margine che mette al riparo dall’assalto emiliano ma a cui non pensa il presidente Gino Sirci: «Modena è un club superiore a noi per storia e risultati, è un po’ un riferimento per noi che siamo molto più giovani, ma proprio per questo smaniamo dalla voglia di misurarci con questa avversaria». Tra i padroni di casa diretti dal coach Roberto Piazza i pericoli maggiori sono sempre gli stessi: lo schiacciatore serbo Nemanja Petric (indimenticato ex), quello francese Ervin Ngapeth e l’opposto Luca Vettori; a loro si può aggiungere il centrale statunitense Maxwell Holt che è sempre molto efficace anche dal servizio. Gli umbri guidati dal tecnico Lorenzo Bernardi (prima volta per lui da allenatore al Pala-Panini) stanno bene e godono di una rinnovata consapevolezza nei propri mezzi. La fiducia sui titolari permane ma dopo aver cercato di tenere a riposo lo schiacciatore Aaron Russell, il centrale Emanuele Birarelli ed il libero Andrea Bari nelle scorse settimane, è possibile che continui la staffetta con Alexander Berger, Simone Buti e Federico Tosi che offrono simili garanzie per quanto concerne attacco, muro e ricezione. Il campionato concentra le sue attenzioni su questo big-match, una sorta di partita delle stelle nella quale il centrale Marko Podrascanin è alla ricerca del muro numero 500 Due delle prime quattro della classifica si sfidano, ma l’ultima affermazione perugina risale a tre anni fa, l’ultimo sorriso è del 19 gennaio 2014. Un tabù che tutti vogliono sfatare in fretta per dare ulteriore credito ad una stagione che è partita con grandissime ambizioni. Potrebbe essere proprio la battuta il fondamentale ago della bilancia, quello in cui eccellono le due antagoniste, le percentuali elaborate dalla Lega Pallavolo infatti rilevano che Modena comanda la speciale classifica di rendimento con 154 ace, Perugia è seconda con 122. La gara come sempre sarà seguita anche in cronaca diretta da Umbria Radio. Modena: Orduna – Vettori, Piano – Holt, Ngapeth – Petric, Rossini (L). Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Buti – Podrascanin, Zaytsev – Berger, Bari (L). Arbitri: Roberto Boris (PV) ed Alessandro Tanasi (SR). Quantomeno bizzarra la designazione di quest’ultimo che ha arbitrato il match Perugia-Trento di una settimana fa.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 21, 2017 09:30