Foligno ferma Perugia e ridiscute la vetta della serie C maschile

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 19, 2017 00:45
Rossi Ivan (attacco)

Foligno in attacco con Ivan Rossi e Perugia a muro con Michele Antonelli e Flavio Sirci (foto Michele Benda)

La quindicesima giornata della serie C maschile ha incoronato la Italchimici Intersistemi Foligno che si è imposta d’autorità nel big-match del massimo campionato regionale. Ha perso la gara ma non la testa della classifica una Sir Safety Mericat Perugia troppo sprecona in questa occasione. I padroni di casa hanno saputo incidere in maniera ottimale a rete, facendo leva su una ricezione per lo più solida e circoscrivendo gli errori al secondo set, guarda caso quello perso. Una gara insolitamente fallosa per i perugini che restano la lepre del torneo ma rendono il rush finale della stagione certamente più avvincente. Dopo il fischio d’inizio i padroni di casa provano ad andare in fuga sfruttando il buon abbrivio di Pasquini (9-5). La reazione dei perugini è ordinata, specie dalle bande, e riesce a ridurre le distanze ma Giacomo Musco (sei palle a terra nel set d’apertura) è incontenibile e tiene avanti i suoi (13-11). Il cambio di ritmo però è imminente e quando gli ospiti smettono di sbagliare le battute lo operano con gli affondi di Antonelli ed Arcangeli, il muro di Marta fissa il massimo vantaggio (16-19). Non si perdono d’animo i falchetti che si compattano e si riportano al comando con una pipe di Pasquini (21-20). Il finale è allo sprint ma la concretezza dei folignati si manifesta con la difesa che propizia tre punti consecutivi, Schepers guadagna due palle-set e Pasquini sigla l’uno a zero. Alla ripresa gli errori (quattro in rapida successione) condannano gli ospiti che devono rincorrere sin da subito (8-5). Non appena il conto dei regali torna in equilibrio anche il punteggio viene bilanciato (9-9). I ripetuti tentativi di strappo folignati vengono ricuciti da un Corzani attivissimo a rete e si avanza a braccetto sino al 15-15. Qui è il turno velenoso in battuta di Antonelli a mettere in crisi i locali e scavare il solco (15-21). I folignati cambiano la regia inserendo Bigini ma serve a poco perché con quattordici errori complessivi il pareggio è inevitabile l’ultimo è del nuovo entrato. Nel terzo set si riprende con andatura spalla a spalla ma sul 9-9 è la battuta di Mosconi a scoprire il fianco avversario (12-9). Ad amministrare il margine è Schepers che infligge pesanti punizioni e costringe a fare le prime sostituzioni, sul 19-15 dentro Lorenzo Guerrini ed Ancora ma la situazione si appesantisce con Rossi e Giacomo Musco che si esaltano (23-16). Ormai l’esito è segnato ed il muro folignate scrive il due ad uno. Il quarto periodo è contrassegnato da cinque errori ospiti che spianano la strada a Foligno, una decisione arbitrale contestata apertamente scatena un cartellino rosso (13-5). Il time-out richiesto da coach Taba cerca di calmare gli animi e riportare lucidità ma Foligno è lanciata e con Giacomo Musco mantiene il divario (20-13). Nel momento di massima difficoltà l’inserimento di Lalleroni porta nuova linfa ai perugini che accorciano (22-19). Ma è proprio un suo errore a fermare la rimonta tardiva e fare scorrere i titoli di coda.
SIR SAFETY MERICAT PERUGIA – ITALCHIMICI INTERSISTEMI FOLIGNO = 3-1
(25-22, 17-25, 25-18, 25-21)
FOLIGNO: Musco G. 17, Schepers 13, Rossi 9, Pasquini 9, Musco D. 5, Mosconi 2, Schippa (L1), Bigini. N.E. – Piluso, Sargeni, Dominici, Ciotti, Santini (L2). All. Andrea Bellavita.
PERUGIA: Antonelli 13, Arcangeli 12, Corsani 10, Marta 7, Sirci 7, Baldassarri A., Baldassarri S. (L1), Guerrini L. 1, Guerrini F., Ancora, Lalleroni. N.E. – Sensi, Burnelli (L2). All. Marco Taba.
Arbitri: Carolina Mezzasoma e Dario Privitera.
STRIKE TEAM (b.s. 14, v. 1, muri 10, errori 21).
SIR MERICAT (b.s. 10, v. 2, muri 6, errori 24).







Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 19, 2017 00:45