Grande soddisfazione per la Libertas Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 20, 2017 16:00
Libertas Perugia (vittoria)

le atlete della Libertas Perugia di serie C femminile festeggiano la vittoria

Vittoria preziosissima per la Libertas Perugia, che nella sedicesima giornata del campionato di serie C femminile getta il cuore oltre l’ostacolo riuscendo a piegare in una lunga maratona la resistenza della Città di Castello Pallavolo, quinta forza della classifica. Settimo successo stagionale, primo al tie-break, per le ragazze biancoblu, costrette però a fare i conti nel set decisivo con l’ennesimo infortunio; stavolta a pagare dazio è la caviglia sinistra di Aurora Messineo (terza partita consecutiva nel ruolo di opposta), le cui condizioni e tempi di recupero saranno valutate nei prossimi giorni. Avvio bruciante delle ospiti (1-6), subito incisive con i martelli Mancini e Tarducci (6 punti a testa in apertura); le perugine ricuciono con pazienza lo strappo, tornando in corsa con l’ace di Santioni (9-9); il successivo scambio di cortesie (12-12) è interrotto dal turno al servizio di Mancini (un ace) che scava il solco (12-18); Polidori insiste (13-21) regalando un finale in discesa alle compagne, che chiudono senza patemi sfruttando gli ultimi due errori avversari. Andamento diametralmente opposto nel secondo set, in cui è la Libertas a partire forte con l’ace di Cintia (2-0) ed il muro di Rosini (7-1); Messineo incrementa il vantaggio (12-5), poi la girandola di cambi sul campo ospite mischia le carte, ridando la spinta giusta alle tifernati che si rifanno sotto con il muro di Giorgi (15-14); l’ace di Rosini è una manna per le perugine (20-17), che nel rush finale moltiplicano l’attenzione in difesa, sfruttando i tanti regali delle avversarie (quattro errori negli ultimi cinque punti) per riportare in asse la sfida. Il buon avvio di Città di Castello nel terzo set (1-3) si rivela presto un fuoco di paglia (5-3); Pippi è una furia in seconda linea e l’ace di Messineo dilata il gap (11-6), che si amplia a dismisura con il muro di Pucciarini (17-7); è Cintia a trovare poi l’affondo giusto, che vale il sorpasso. Nel quarto parziale la Libertas sogna l’intera posta in avvio (10-9), poi Mearini, subentrata in regia ad Ubaldi, trova due jolly dai nove metri che ribaltando l’inerzia della frazione (10-15); l’ace di Mancini (11-20) è già una sentenza, gli ingressi di Biagiotti e Chiotti regalano forze fresche alla Libertas (15-21), è però Tarducci ad impattare al quinto tentativo. Il set decisivo è subito scosso dal già citato infortunio di Messineo (2-4), a cui subentra Cibruscola (rientro post-infortunio anche per lei), che ha un ottimo impatto sulla gara (3-4); si lotta su ogni pallone (8-8), il cartellino rosso sventolato per proteste alla panchina perugina offre un regalo inatteso alle tifernati (8-10); la Libertas però trova ancora la forza per ripartire con Terranova (11-10). Alta tensione nel finale, un’autentica guerra di nervi in cui le ospiti mancano un match-point (13-14) prima di essere punite ai vantaggi; a mettere il punto esclamativo sulla partita è il muro di Terranova, che fa esultare lo staff perugino per una vittoria importante e fortemente voluta contro una delle migliori squadre del campionato. Le ragazze di coach Picchio saranno chiamate ora a tre trasferte consecutive, che diranno molto sul prosieguo della stagione biancoblu ed i relativi obiettivi; prima tappa di questo fondamentale trittico sarà la sfida di domenica 26 febbraio sul campo del Tavernelle.
LIBERTAS PERUGIA – CITTÀ DI CASTELLO PALLAVOLO = 3-2
 (16-25, 25-21, 25-13, 19-25, 16-14)
PERUGIA: Cintia 15, Rosini 10, Terranova 10, Messineo 8, Pucciarini 8, Santioni 2, Pippi (L1), Cibruscola 4, Biagiotti 1, Chiotti 1, Fora, Gliorio (L2). N.E. – Nucciarelli. All. Simone Picchio e Gaetano De Franco.
CITTÀ DI CASTELLO: Tarducci 19, Mancini 19, Giorgi 15, Betti 13, Polidori 8, Ubaldi 1, Cesari (L), Mearini 5, Rinaldi 1, Fiorini 1, Osakwe. All. Francesco Brighigna e Beatrice Giorgi.
Arbitri: Leonardo Valeriani ed Alessandro Bianchi.
LIBERTAS (b.s. 6, v. 13, muri 9, errori 10).
CASTELLO (b.s. 13, v. 7, muri 8, errori 29).
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 20, 2017 16:00