Ivan Zaytsev: «Perugia contenta per la vittoria»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 20, 2017 13:30
Zaytsev Ivan

Ivan Zaytsev (foto Michele Benda)

Doveva essere la giornata del sorpasso, tutti speravano in casa Sir Safety Conad Perugia che la terzultima giornata di superlega fosse quella giusta per mettere la freccia e conquistare il secondo posto. Sarebbe bastato guadagnare un set nei confronti di Trento, ma l’obiettivo dichiarato dei block-devils è stato respinto con forza dai risultati del campo. I trentini hanno offerto una dimostrazione di forza incredibile battendo Modena per tre a zero e, per giunta, gli umbri hanno ceduto un set a Latina. Adesso per sperare di chiudere in classifica davanti ai settentrionali bisogna appellarsi ad un miracolo. Difficile pensare che i settentrionali possano scivolare su Molfetta oppure a Monza, molto più difficile la fine della stagione regolare dei bianconeri che andranno a Milano e poi riceveranno Verona. Meglio cominciare a farci l’idea col terzo posto, anche se la speranza è l’ultima a morire. Domenica intanto è stata ancora una festa al Pala-Bianchini che ha vissuto una serata incredibile. In tanti anni, non si è mai vista tanta gente per una partita di pallavolo. Il tutto esaurito è stato superato oltre ogni più logica previsione, nell’impianto pontino non si poteva fare un passo. Tutti pazzi per Zaytsev, un giocatore che muove le folle degli sportivi come mai si era visto prima. In effetti, c’è chi ha visto la partita in condizioni non proprio ottimali, ma il fatto soltanto di esserci valeva il prezzo del biglietto. Il pubblico più giovane non si è lamentato di assistere alla partita in un posto non comodo. A fine gara lo schiacciatore Ivan Zaytsev ha rotto il silenzio degli ultimi giorni ed ha commentato così il successo ai microfoni delle televisione di stato: «Abbiamo tirato fuori gli attributi per chiudere come si deve la partita. Stiamo lavorando molto su questo aspetto. Nel terzo set era calata un po` la concentrazione, avremmo dovuto avere gli occhi della tigre. In quel frangente devo ammettere che mi ero arrabbiato. Dobbiamo migliorare in una cosa fondamentale, dobbiamo essere soddisfatti di quando facciamo bene le cose. Sappiamo che siamo in grado di farle ma non è una cosa dovuta. Quando perdiamo, al contrario, dobbiamo capire che può succedere. Possiamo ancora fare meglio. De Cecco è il più bel palleggiatore da vedere giocare, bello che ce l’abbiamo noi. Speriamo di vincere qualcosa insieme». Pronta la risposta del regista Luciano De Cecco che ha detto: «Zaystev dice che sono il miglior palleggiatore? In spogliatoio dice altre cose. È molto difficile essere tutti protagonisti, siamo in tanti ad essere forti. Latina nel terzo set ha rischiato molto in battuta ed è rientrata, è una squadra di alto livello. Siamo molto attaccati ai nostri tifosi, pur se ogni tanto le critiche sono eccessive. Siamo un grande gruppo. Quello che ci manca è soltanto riuscire a vincere qualcosa». È apparso molto soddisfatto della vittoria il tecnico Lorenzo Bernardi: «La temevo molto questa partita, e questa vittoria è molto importante per noi. Mi aspettavo un campo difficile e una avversaria in salute. Abbiamo battuto bene forse dobbiamo registrare il muro. Penchev una scoperta, ha disputato una grande partita. Siamo stati bravi a non farci prendere dal nervosismo sul 22-20 del quarto set e chiudere la partita, prendiamo per buoni questi tre punti e cerchiamo di migliorare dove possiamo».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 20, 2017 13:30