La Libertas Perugia lotta ma cede a San Mariano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 13, 2017 10:30
Rosini Laura

Laura Rosini

Nessun punto ma prestazione incoraggiante per la Libertas Perugia che, nella quindicesima giornata del campionato di serie C femminile, cede il passo alla quotata Graficonsul San Mariano in circa un’ora e quaranta minuti di gioco. Non si ferma l’emergenza nella formazione biancoblu, che si presenta ancora con Messineo opposta; esordio da titolare in zona tre per Laura Rosini e prima volta in campo con maglia diversa da quella di libero per Sara Gliorio, una soluzione in più in seconda linea vista l’infinita serie di defezioni nel reparto schiacciatrici. In avvio è la Libertas a partire meglio con il muro di Pucciarini e l’ace di Messineo, che segnano il primo break (5-2); le ospiti spingono al servizio e riducono progressivamente il gap, mettendo il naso davanti con Valocchia (sette centri in apertura, 10-11). Si procede in equilibrio (16-16) fino all’allungo firmato dai due affondi consecutivi di Vergoni (16-21); Cintia prova ad animare il finale (19-22), ma San Mariano non rischia più nulla, trovando con Vibi il punto che vale il cambio campo. Alla ripresa le squadre procedono inizialmente a braccetto (11-11), poi l’attacco di Terranova ed il servizio vincente di Messineo scavano il solco (16-12); il tecnico ospite si gioca una dopo l’altra le carte Maggi, Fanelli e Segoloni (18-14) ma la Libertas non si concede distrazioni, compattandosi in seconda linea grazie all’ottimo lavoro di Pippi; Cintia (5 sigilli nella frazione) rincara la dose (21-14), trovando anche gli ultimi due affondi che regalano alle compagne il punto del pareggio. Senza storia il terzo set, in cui le ospiti partono subito a mille (0-4); il turno al servizio di Margaritelli (due vincenti) pesa come un macigno nell’economia della frazione (1-12) e rende la montagna durissima da scalare per le ragazze biancoblu (3-15), che cercano una timida reazione con l’ace di Santioni (9-19); il gap è però troppo ampio da colmare, è Distante ad ordinare il nuovo cambio campo. Nella quarta frazione le locali rientrano decise a giocarsi il tutto per tutto, sognando il tie-break (3-1); San Mariano ha in Vergoni e Valocchia due martelli implacabili (rispettivamente sette e sei volte a referto) e ribalta preso l’inerzia del set (6-8). La Libertas cerca in tutti i modi di restare aggrappata alla partita (14-17), esaltandosi ripetutamente a muro (sei di squadra, quattro i personali di Rosini); lunghi scambi nel finale, in cui il pallone diventa infuocato (17-21); Distante guadagna una lunga serie di match-point (18-24), il muro di Biagiotti (subentrata a Santioni) rimanda la sentenza per la quarta volta (22-24) ma è poi la top-scorer Vergoni a spegnere i sogni perugini, trovando l’affondo decisivo che manda in ghiaccio la partita. Nel prossimo turno le ragazze biancoblu saranno impegnate sabato 18 febbraio ancora tra le mura amiche contro Città di Castello, reduce dal netto successo contro Terni.
LIBERTAS PERUGIA – GRAFICONSUL SAN MARIANO = 1-3
(20-25, 25-17, 10-25, 22-25)
PERUGIA: Pucciarini 15, Cintia 13, Messineo 10, Terranova 7, Rosini 6, Santioni 2, Pippi (L), Biagiotti 1, Gliorio. N.E. – Nucciarelli, Chiotti, Cibruscola. All. Simone Picchio e Gaetano De Franco.
SAN MARIANO: Vergoni 17, Distante 17, Valocchia 13, Urbani 11, Vibi 8, Margaritelli 5, Vata (L), Segoloni 2, Fanelli 2, Maggi. N.E. – Narciso, Montanari. All. Roberto Farinelli e Lorenzo Castellini.
Arbitri: Bishara Shahin e Silvano Alunni.
LIBERTAS (b.s. 5, v. 9, muri 11, errori 12).
GRAFICONSUL (b.s. 5, v. 12, muri 4, errori 18).
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 13, 2017 10:30