La Perugia rivoluzionata cede a Roeselare

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 15, 2017 23:10
Chernokozhev Velizar (attacco)

Sir Sicoma Colussi Perugia in attacco con l’opposto Velizar Chernokozhev (foto Cev)

Nell’ultima trasferta continentale cade la Sir Sicoma Colussi Perugia che cede dopo una maratona di cinque set ma mette al sicuro la prima posizione del proprio girone con una gara d’anticipo. Nella champions league c’è battaglia ed il Knack Roeselare, che parte bene nel match, non subisce l’esuberanza fisica dei block-devils che, arrivano ad un passo dal superare la loro quinta prova internazionale, ma poi sciupano. Lo staff tecnico ha schierato un modulo rivoluzionato con titolare la diagonale di posto-due composta da Mitic e Chernokozhev ed affidando la maglia di libero a Tosi. Buona la prova del martello Russell, ma il terminale più prolifico è risultato Chernokozhev, grintoso in attacco e capace di scalfire a ripetizione. L’inizio è subito in salita con gli ospiti che vanno sotto pesantemente senza riuscire a reagire 11-3, un guizzo d’orgoglio a muro tenta di ricucire lo strappo ma arriva a meno cinque prima di subire ancora gli affondi di Tuerlinckx 16-7. Ci mettono un po’ a carburare gli uomini in maglia rossa che sbagliano molto in attacco (37%) e tutte le chiamate al video-check ma poi ritrovano fiducia proprio col muro (ne prendono quattro) riuscendo a ridurre (22-18), ma ormai il set è segnato e Van Hirtum lo chiude. Si riprende con maggior equilibrio tra le parti ed il punteggio rimane in asse sino al 7-7. Il gioco rapido dei locali è di difficile decifrazione ma la difesa belga non è più impermeabile come prima alle incursioni di Chernokozhev (sette palle a terra nel set) e gli umbri incidono efficacemente anche dal centro (14-14). È con la battuta di Podrascanin che arriva il break, complice la buona guardia a muro di capitan Birarelli (15-18). L’inserimento di Della Lunga per il giro dietro fornisce più stabilità e Berger sigla il pareggio. Sulle ali della ritrovata convinzione nella terza frazione è Mitic ad infondere coraggio e consentire di portarsi subito al comando (7-10). Chernokozhev aumenta la sua audacia ma di là dalla rete qualche buona difesa finalizzata in contrattacco permette l’aggancio (14-14). Ancora un ottimo momento di Russell permette di riprendere il comando delle operazioni (18-21). L’inserimento di Della Lunga porta i suoi frutti e Berger piazza l’ace del due ad uno. Il quarto periodo è lottato ma il nuovo entrato Buti prova a far partire la fuga (11-14). Una ulteriore spinta arriva da Podrascanin che dai nove metri spara fucilate (16-20). Sembra fatta ma un colpo di coda rovescia in un batter di ciglia (21-20). Il black-out rinvia il verdetto. Al tie-break è battaglia, Della Lunga è in posto-quattro e opposto va Russell che trova un ace fortunato e sblocca mandando avanti i perugini in maniera decisa al cambio di campo (5-9). Tutto torna in equilibrio sull’11-11 e allo sprint è Roeselare a trionfare.
KNACK ROESELARE – SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA = 3-2
(25-18, 20-25, 20-25, 25-22, 15-13)
ROESELARE: Tuerlinckx 24, Coolman 18, Orczyk 10, Fornes 9, Van Hirtum 8, D’Hulst 1, Dejonckheere (L), Trinidad 4, Claes 1, Verhanneman. N.E. – Konings, Van De Velde. All. Emile Rousseaux e Steven Vanmedegael.
PERUGIA: Chernokozhev 19, Russell 19, Berger 17, Birarelli 11, Podrascanin 9, Mitic 4, Tosi (L1), Della Lunga 3, Buti 2. N.E. – Zaytsev, Franceschini, Bari (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Nota – Spettatori 2’000.
Durata dei set: 31’, 27’, 26’, 32’, 24’.
Arbitri – Sonja Simonovska (CZE) e Martin Hudik (MNE).
KNACK (b.s. 11, v. 4, muri 8, errori 8).
SIR (b.s. 13, v. 15, muri 11, errori 17).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 15, 2017 23:10