Per la Monini Spoleto è scontro in vetta a Siena

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 25, 2017 09:00
Bargi Federico

Federico Bargi (foto Marika Torcivia)

Con un perfetto mix di giocate di classe e furore agonistico la Monini Spoleto ha, in un colpo solo, superato l’ostacolo Aversa e dimenticato la sconfitta di Santa Croce, rilanciandosi nella lotta al vertice della classifica di serie A2 maschile. Quando manca solo una gara al termine del girone d’andata della pool promozione quello degli oleari è un ruolino di marcia di tutto rispetto con tre vittorie (una delle quali in trasferta contro Castellana Grotte) e una sola sconfitta. Il margine sull’ottavo posto, ultimo utile per accedere ai play-off, è addirittura di 15 lunghezze, e quindi questa pratica può quasi dirsi archiviata. Ora conta continuare a vincere per conquistarsi una posizione di vantaggio nella griglia della post season. Giovedì sera la squadra olearia ha dimostrato come la sconfitta contro i toscani sia stata solo un incidente di percorso. Monopoli e compagni si sono presi i tre punti in palio con una prova senza sbavature, eccezion fatta per il secondo set. Queste le parole del centrale Federico Bargi: Non è facile essere sempre al top quando si gioca così spesso bisogna essere bravi a tenere duro, noi stasera siamo stati bravissimi a riprenderci dopo una sconfitta. Ci serviva la vittoria per il morale, siamo doppiamente contenti perché è arrivata grazie ad una bella prestazione corale. È forse la partita che aspettiamo da più tempo, contro un avversario fortissimo. Siamo un po’ sfortunati ad arrivarci dopo solo due giorni di riposo, mentre i nostri rivali saranno più freschi, ma ciò non toglie che saremo carichi a mille e pronti a mettere in campo la nostra migliore pallavolo». Non servono presentazioni per la gara di domenica 26 febbraio. Spoleto scenderà in campo contro la Emma Villas Siena, squadra top di questo campionato nonché recente vincitrice della coppa Italia di A2. È il primo faccia a faccia in A2 tra due formazioni che nel recente passato si sono incrociate tantissime volte in serie B, dando vita a spettacoli indimenticabili come la finale play-off di qualche stagione fa che premiò l’allora Chiusi. I toscani arriveranno a questo impegno più riposati rispetto agli spoletini perché non hanno giocato nel turno infrasettimanale ed hanno quindi avuto l’intera settimana per preparare la sfida. Al contrario la Monini dovrà asciugare in tutta fretta il sudore versato contro Aversa per arrivare al cento per cento ad una delle gare più affascinanti della stagione. Una vera e propria corazzata quella senese, con un palleggiatore di grandissima esperienza nella categoria come Marco Fabroni, un opposto eclettico come Padura Diaz, due schiacciatori completi quali lo spagnolo Noda Blanco e il brasiliano Russomanno e una coppia di centrali forte fisicamente e tecnicamente come Patriarca e Spadavecchia. E poi una panchina che solo formalmente si può definire tale, perché le alternative a disposizione di coach Paolo Tofoli sono davvero di altissima qualità. Superfluo dire che servirà una delle migliori Monini dell’anno per giocare alla pari contro questa corazzata. Il direttore sportivo Niccolò Lattanzi suona la carica: «Le partite contro Santa Croce ed Aversa ci hanno insegnato a non prendere sotto gamba nessun impegno in questa Pool Promozione, siamo molto carichi per l’impegno di domenica a Siena dove l’aspetto mentale conterà tantissimo visti gli altissimi valori in campo delle contendenti. Andremo per fare bene, anche se non sarà facile contro la squadra che riteniamo essere la assoluta favorita per la vittoria finale».
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 25, 2017 09:00