Per San Giustino c’è l’esame San Lazzaro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 10, 2017 14:00
Barbolini Valentina (campo)

Valentina Barbolini (foto Michele Benda)

E adesso, tanto per “gradire”, sotto con la Coveme San Lazzaro, fresca di primato solitario nel girone C del campionato di serie B1 femminile. Alla luce anche del risultato di domenica scorsa, ossia del tre a due sulla Olimpia Ravenna, la partita di cartello della sedicesima giornata (domenica 12 febbraio, ore 17) diventa proprio quella con la Sia Coperture San Giustino. Oltre alla qualità delle sue giocatrici, la compagine emiliana di Claudio Casadio ha un valore aggiunto importante, il fatto di costituire blocco oramai consolidato, con un’altra coppia centrale di tutto rispetto composta da Martina Focaccia e Giulia Spada, ma anche a lato ci sono Greta Pinali e Serena Vece, mentre nel ruolo di opposta si alternano Giulia Visentini e Ilaria Casini; il tutto sotto la sapiente regia di Giulia Forni. Come si può notare, un gruppo attrezzato in ogni reparto, che sta al momento mettendo dietro di sé anche le grandi favorite della vigilia e che fino all’ultimo renderà la vita difficile a chiunque. Che pertanto si tratti di un altro match difficile, nel cosiddetto ciclo di ferro già iniziato per le biancoazzurre, è superfluo stare a ripeterlo e le ragazze di coach Camiolo hanno capito fin dalla ripresa di martedì che il tempo di cullarsi negli allori è già finito, pena il rischio di non affrontare questa partita con la giusta concentrazione e quindi di non ripetere la gagliarda prestazione che ha fruttato la vittoria domenica passata. Al tempo stesso, però, la concentrazione richiesta non deve trasformarsi in pressione; anzi, più circostanze consigliano di scendere in campo con la stessa scioltezza mentale che ha poi permesso a Spicocchi e compagne di arrivare a sovvertire il pronostico sulla carta. Contro le felsinee, quindi, dovrà verificarsi la stessa identica condizione, dare il massimo senza timori reverenziali e costringere l’avversaria a dimostrare la propria superiorità con i fatti. La squadra che vince, dice un noto proverbio, non si tocca e allora appare più che probabile la riproposizione del 6+1 vincente: diagonale Lavorenti-Lisandri, coppia centrale Spicocchi-Rosa, a lato Barbolini e Cornelli e libero Krasteva. Nemmeno il pubblico ha a questo punto bisogno di inviti, è opinione diffusa che l’impresa di domenica scorsa sia già un gran motivo di richiamo per chi ha rivisto finalmente il ‘giocattolo’ che riesce a far divertire. Una coppia pesarese è stata chiamata a dirigere l’incontro, con primo arbitro Marianna Santoniccolo e secondo arbitro Vieri Santin.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 10, 2017 14:00