Perugia si sblocca ed affonda Acquasparta nel derby

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 5, 2017 01:00

Perugia si sblocca ed affonda Acquasparta nel derby

Pero Marta (attacca)

3M Perugia in attacco con Marta Pero e Ternedil Acquasparta a muro con Giorgia Morri (foto Vincenzo Ciucarelli)

Derby a senso unico in serie B2 femminile, a dispetto del pronostico della vigilia. A vincere è la 3M Perugia che tra le mura amiche ha dimostrato maggior determinazione nel voler lasciare le zone che scottano della classifica e di avere la forza per rialzare la testa. è mancato il piglio ad una Ternedil Acquasparta che dalla sua parte aveva diversi problemi di organico ma ha sbagliato troppo ed ha spianato la strada al successo rivale. Un duello tra compagini dagli obiettivi simili che ha deluso il pubblico presente alla palestra Capitini desideroso di vedere per lo meno agonismo in uno degli scontri novità di questa stagione. Lo spettacolo invece c’è stato solo nel primo set, l’unico che ha evidenziato un livellamento estremo dei valori in campo, la squadra del tecnico Marangi è stata a lungo ad inseguire ma ha trovato il guizzo al momento decisivo, incassando il vantaggio che probabilmente ha indirizzato il resto della partita. Le formazioni presentano poche novità, i tanti acciacchi delle ospiti costringono ad un assetto obbligato. A rompere gli indugi è Catalucci che spedisce avanti le edili, dalla parte opposta non è possibile resistere all’allungo (8-11). In seconda linea Cascianelli è una calamita ma qualche errore permette alle biancorosse di rimettere in asse (15-15). L’intesa con le centrali funziona a meraviglia nelle file acquaspartane ma Rossit (otto punti in apertura) non sbaglia un colpo e il sorpasso avviene su contrattacco di Bernardini (20-19). Le perugine riescono ad allungare su ulteriori regali altrui e si procura tre palle-set (24-21). Non è finita, Garganese ne annulla due ed il muro di Iacobbi manda ai vantaggi (24-24). Qui però le biancorosse sono più lucide ed approfittano del decimo errore avversario per conquistare l’uno a zero. Alla ripresa le padrone di casa prendono subito fiducia con il muro e scappano via sulle bordate di Bernardini (7-1). Le uniche a tentare una reazione sono Garganese e Morri ma c’è poca convinzione nel quadrato di Acquasparta mentre Pero infligge punizioni a ripetizione (16-8). Dopo il secondo tempo tecnico Rossit accelera ed aumenta il divario, sul 23-16 c’è l’esordio di Ciacca ma non c’è più storia e l’ultimo sussulto di Morri serve solo a rendere meno pesante il due a zero. Nella prima azione del terzo frangente Catalucci ha un risentimento muscolare al polpaccio e viene subito sostituita da Carboni. Perugia non si lascia impietosire e con Bernardini che martella dalla banda si porta sul 6-1. Non c’è risposta nel lato delle edili e Pero rincara la dose (13-2). Nel finale non ci sono sussulti ed è Pero (sette colpi vincenti) ad apporre il sigillo sul match. Perugia conquista l’intera posta e si tira fuori dalla zona retrocessione operando il sorpasso su Acquasparta che si lecca le ferite e pensa a ricaricare il morale in vista del prossimo impegno.
3M PERUGIA – TERNEDIL ACQUASPARTA = 3-0
(26-24, 25-18, 25-13)
PERUGIA: Rossit 16, Pero 13, Bernardini 12, Santi 7, Fiorucci 2, Bertinelli, Mastroforti (L1), Ciacca 1. N.E. – Gradassi, Larini, Diano, Gobbi, Zuccaccia (L2). All. Guido Marangi e Carlo Vinti.
ACQUASPARTA: Iacobbi 9, Garganese 8, Cicogna 7, Catalucci 7, Morri 6, Volpi 1, Cascianelli (L), Carboni 2, Paoletti. N.E. – Schepers, Guerreschi, Grandi. All. Fiorella Di Leone e Ruben Posati.
Arbitri: Mirko Girolametti e Marco Perotti.
3M (b.s. 5, v. 3, muri 3, errori 10).
TERNEDIL (b.s. 5, v. 0, muri 4, errori 22).



Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 5, 2017 01:00