Perugia suda con Monza ma torna seconda

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 12, 2017 20:30
Russell Aaron (attacca)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con Aaron Russell (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia offre una prestazione altalenante ma incamera il diciottesimo successo in superlega. È il nuovo record per quanto riguarda le vittorie in un campionato (il precedente erano i 17 trionfi di due stagioni fa, ndr), altra barriera abbattuta di buon auspicio per gli sportivi bianconeri che non hanno fatto mancare il loro affetto alla squadra a pochi giorni dal San Valentino. La Gi Group Monza viene travolta con una prestazione non priva di sbavature nella quale il carattere ha avuto una importanza capitale. È stata battaglia di nervi per i bianconeri che hanno dovuto sopperire ad un avvio stentato. Splendida gara del regista Luciano De Cecco, vero e proprio leader in campo e premiato come mvp del pomeriggio. Tanti i momenti di difficoltà, su tutti quello del terzo set, superato per merito della carica trasmessa dai tifosi (e anche dallo speaker Cruciani) che hanno alzato la voce nel momento di massimo bisogno. Alla fine tutto è bene ciò che finisce bene. Al fischio d’inizio Bernardi presenta tra i titolari Berger e Buti al posto di Zaytsev e Podrascanin, dalla parte opposta invece c’è Galliani a rilevare Botto. I padroni di casa spingono subito con Atanasijevic che non fallisce un colpo (13-9). Dalla parte opposta della rete anche Vissotto ha una notevole regolarità e non permette di scappare, anzi, alle prime concessioni i brianzoli tornano a far sentire il fiato sul collo agganciando con cinque punti consecutivi (22-22). L’ingresso di Podrascanin e Della Lunga (400 gare in regular season per lui) fanno ripartire ed Atanasijevic firma con il suo settimo centro personale l’uno a zero. Dopo l’inversione dei campi è ancora l’opposto serbo a rompere gli indugi spingendo a più tre grazie all’ace di De Cecco (5-2). Il muro ospite fa buona guardia e rende meno efficace l’offensiva altrui operando l’azione di rientro, inizia poi un gomito a gomito che si prolunga sino al (15-15). Qui è il servizio lombardo, con la complicità di una sbadata ricezione perugina, a scavare il solco (17-22). Non c’è reazione, Vissotto (otto palle a terra) è imprendibile ed un fallo d’invasione sancisce il pareggio nel conto dei set. La terza frazione comincia sui binari dell’equilibrio ma ben presto si evidenzia una certa confusione sul quadrato locale, la squadra appare spesso rinunciataria e senza mordente ed è ancora il servizio monzese a castigare sonoramente, i due ace di Verhees segnano il pesante più sei che si trasforma in un pesante 13-20. La reazione parte dalla curva dei Sirmaniaci e si trasferisce in campo con la rimonta che in un attimo diventa 23-23. Il Pala-Evangelisti si infiamma, tre palle-set sono annullate, De Cecco mura e sorpassa, Russell spara una fucilata dai nove metri che scongiura il pericolo e porta sul due ad uno. Il quarto periodo comincia con Zaytsev e Podrascanin che riprendono il loro posto da titolari in campo in campo, il piglio è diverso ed il primo strappo è opera di Atanasijevic che da fondo campo tira legnate e pesca anche due ace (6-1). C’è convinzione ora in quello che fa Perugia e la battuta funziona con Zaytsev che vale il 14-5. Non c’è più partita e si attende solo il fischio finale che arriva sull’attacco di Russell. Perugia coglie due piccioni con una fava. A tre giornate dal termine della stagione regolare i block-devils incamerano una vittoria da tre punti ed agganciano la seconda piazza della classifica, grazie al successo di Civitanova Marche che ferma Trento. Tutta ancora da scrivere la corsa ai play-off scudetto.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GI GROUP MONZA = 3-1
(25-23, 20-25, 28-26, 25-14)
PERUGIA: Atanasijevic 22, Russell 13, Berger 10, Birarelli 10, Buti 5, De Cecco 4, Bari (L1), Podrascanin 4, Della Lunga 3, Zaytsev 2, Mitic, Tosi (L2). N.E. – Chernokozhev, Franceschini. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
MONZA: Vissotto 21, Galliani 16, Verhees 15, Fromm 7, Beretta 4, Jovovic 1, Rizzo (L), Dzavoronok 2, Hirsch 1, Raic, Daldello, Brunetti. N.E. – Terpin. All. Angel Miguel Falasca e Francesco Cattaneo.
NOTE – Spettatori 3’286.
Durata dei set: 29’, 25’, 35’, 20’.
Arbitri – Marco Braico (TO) e Daniele Rapisarda (UD).
SIR CONAD (b.s. 16, v. 8, muri 9, errori 5).
GI GROUP (b.s. 18, v. 8, muri 7, errori 7).






Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 12, 2017 20:30