Perugia vince con Verona ma resta terza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 26, 2017 19:44
Russell Aaron (pipe)

Sir Safety Conad Perugia attacca in pipe con Aaron Russell (foto Michele Benda)

Una Sir Safety Conad Perugia forte del supporto garantito da un Pala-Evangelisti gremito in ogni ordine di posto scende in campo concentrata ed incamera altri tre punti. I Sirmaniaci trascinano i quattromila spettatori in un crescendo di entusiasmo che contagia i block-devils in campo e ne esce una bella prova contro la Calzedonia Verona, un match in cui è stata determinante la firma dello schiacciatore Atanasijevic (mvp della gara), ma più ancora dell’attacco perugino che con una notevole efficacia (63% di efficienza) ha limitato di molto il gioco avversario. Una vittoria che non riesce sotto lo striscione a piazzare il colpo di reni che serviva per terminare nella seconda posizione della classifica di superlega maschile. Trento vince e rimane davanti ma i play-off, come si dice, sono un altro campionato. In avvio l’attacco di Russell funziona bene, De Cecco lo sfrutta e sul turno di servizio dello statunitense è una doppietta di Zaytsev a fare il primo break (10-6). Manca di precisione Baranowicz che non riesce a servire ben i suoi attaccanti e neppure l’ingresso di Ferreira per Randazzo può fermare la tendenza (16-8). A non sbagliare un colpo è invece Atanasijev (75% in attacco e sette punti in apertura) che sigla il vantaggio. Alla ripresa c’è subito Djuric che prova a scuotere gli ospiti guadagnando tre lunghezze ma la reazione dei bianconeri è immediata e sul muro di Birarelli che ferma Kovacevic c’è il time-out scaligero (10-8). De Cecco accelera il gioco servendo una gran quantità di primi tempi e trovando in Podrascanin (cinque colpi a bersaglio) un terminale micidiale ma la ricezione non sempre lo consente e quando è costretto ad alzare palla alta il muro a tre dei veneti riporta avanti nel punteggio (15-16). A ristabilire i valori è un ispiratissimo Russell che riesce a fare la differenza con il suo attacco infermabile, ed è proprio lui a raddoppiare. Il terzo periodo comincia ancora nel segno dei veronesi che vanno agevolmente sul 2-6. Qui i padroni di casa piazzano una serie terrificante e sul turno al servizio di Podrascanin, un ace, mettono la freccia (10-7). Il margine è incrementato da Zaytsev che nella fase centrale si fa notare ma sul finale la battuta di Baranowicz e Kovacevic, un ace a testa, riportano il fiato sul collo (21-10). A togliere d’impaccio Perugia è Atanasijevic che scarica la sua rabbia.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CALZEDONIA VERONA = 3-0
(25-15, 25-21, 25-22)
PERUGIA: Atanasijevic 14, Russell 12, Podrascanin 10, Zaytsev 5, Birarelli 5, De Cecco, Bari (L1), Mitic. N.E. – Berger, Della Lunga, Buti, Chernokozhev, Franceschini, Tosi (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
VERONA: Djuric 18, Randazzo 7, Kovacevic 5, Zingel 3, Anzani 2, Baranowicz 1, Giovi (L), Lecat 1, Ferreira. N.E. – Paolucci, Mengozzi, Holt, Stern, Frigo (L2). All. Giani. All. Andrea Giani e Matteo De Cecco.
Note – Spettatori 3’855.
Durata dei set: 20’, 25’, 28’.
Arbitri – Matteo Cipolla (PA) e Fabrizio Pasquali (AP).
SIR CONAD (b.s. 12, v. 6, muri 5, errori 9).
CALZEDONIA (b.s. 16, v. 2, muri 2, errori 13).





Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 26, 2017 19:44