San Giustino si esalta e fa la festa a San Lazzaro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 13, 2017 09:00
Barbolini Valentina (attacco)

Sia Coperture San Giustino in attacco con la schiacciatrice Valentina Barbolini (foto Giorgio Gammetta)

Grazie a una maiuscola prestazione dell’intero collettivo, la Sia Coperture San Giustino riesce a realizzare un’impresa ancora più bella di quella precedente, sconfiggendo con un tre a zero netto anche nei parziali la capolista Coveme San Lazzaro fra le mura amiche ritrovando l’entusiasmo delle giornate migliori. Indiscutibile il successo pieno delle biancoazzurre (arrivate a uno stato di forma davvero eccellente), che hanno avuto il merito di tenere costantemente dietro le avversarie, permettendo ad esse di recuperare terreno in qualche frangente ma riprendendo in mano il controllo della situazione sempre al momento giusto. Un capolavoro dal punto di vista mentale e anche tattico, preparato dal tecnico Pietro Camiolo e tradotto sul campo in meno di un’ora e mezza da Spicocchi e compagne, che hanno impostato la gara sull’efficacia della battuta, chiave di lettura della partita. D’altronde, contro una squadra capace di far male in attacco, soprattutto al centro, era fondamentale giocare sui punti deboli con il servizio, per mettere in difficoltà la regia bolognese e replicare facendo leva sul muro e su un’attenta difesa; alla fine, i dati statistici registrano una migliore ricezione ed un miglior attacco dove, a parte la forte coppia centrale Focaccia-Spada, le attaccanti di palla alta hanno messo insieme complessivamente dodici punti, mentre sul versante altotiberino la sola Barbolini (ottima anche nella varietà dei colpi) ne ha totalizzati da sola tredici. Si parte con i 6+1 praticamente annunciati; le emiliane schierano la diagonale di zona-due Forni-Visintini, al centro Focaccia e Spada, di banda Pinali e Vece e libero Galetti. Le umbre confermano la formazione con Lavorenti palleggiatrice, Lisandri opposta, Spicocchi e Rosa centrali, Barbolini e Cornelli in posto-quattro e Krasteva libero. Nelle battute iniziali Focaccia colpisce, ma i muri vincenti su Visintini ed il turno in battuta di Cornelli producono già un interessante allungo delle padrone di casa fino al 9-4. Casadio richiama Visintini e inserisce Casini; dall’altra parte Barbolini ha già scaldato la mano e l’ace di Lavorenti, più alcuni attacchi portano sul 16-8. Nemmeno l’avvicendamento in regia fra Forni e Migliori sblocca la leader del girone, che subisce la superiorità delle locali anche a muro. Soltanto sul 22-10 le ospiti riescono a trovare efficacia contenendo il distacco finale, il muro di Spicocchi su Vece consegna l’uno a zero alle sangiustinesi. Formazioni invariate in avvio di seconda frazione, punto a punto fino al 6-6. Due invasioni rilevate alle felsinee rompono l’equilibrio ed il resto lo fanno le sbavature della stessa compagine in fase di ricezione ed impostazione. I due time-out discrezionali servono a poco, Lavorenti va a segno ancora in battuta, Pinali non trova le soluzioni in attacco e anche Vece non punge come dovrebbe, tanto che alla fine entra da schiacciatrice Casini, senza tuttavia modificare la situazione. Un paio di fast sbagliate, più il contributo di Barbolini, l’ace di Spicocchi e il palleggio finale di Lavorenti accompagnano comodamente al raddoppio. Si attende una reazione d’orgoglio del San Lazzaro che però non ci sarà, San Giustino gioca infatti con un maggior piglio, che ha acquisito in questi ultimi tempi di crescita continua. Casadio opera un avvicendamento nel ruolo di opposto, facendo partire Casini che esordisce bene per poi arenarsi davanti a una formazione padrona di casa che dimostra di avere nella circostanza un qualcosa in più; Lisandri trascina sul 6-2 e gli errori ripetuti in fase realizzativa di Pinali e Spada allargano il divario fino al 9-5. A questo punto, primo tentativo di recupero che riesce alle ospiti, Focaccia firma il 9-9, poi nuovo allungo determinato da un paio di perentori primi tempi di Rosa; nel frattempo, Visintini è entrata come schiacciatrice in luogo di Pinali, che verrà rituffata nella mischia quasi alla fine. La solita Focaccia suona la riscossa emiliana fino al 14-14. San Giustino cala l’asso nella manica con Valentina Barbolini, brava nel colpire di potenza, di precisione e persino in battuta. Due errori di fila di Casini in attacco, più un altro primo tempo di Rosa e una schiacciata a rete di Vece fanno alzare in piedi il pubblico di fede biancoazzurra, che attende solo l’ultimo punto, un tocco liftato di Cornelli, l’atleta che con il suo recupero si sta rivelando determinante per la risalita in classifica. San Giustino nelle due sfide interne contro formazioni di alta classifica ha raccolto cinque punti, guadagnando due posizioni e messo sotto di otto lunghezze la zona retrocessione, ora sì che la classifica comincia a sorridere. Pubblico e tifosi si godono a fine partita il ‘giocattolo’ ritrovato, che sta diventando sempre più bello. Ovazione per le giocatrici ma anche per il tecnico Pietro Camiolo che in questo bel risultato ci ha messo del suo: «Diciamo soprattutto che è stata una vittoria da grande squadra, poi che è stata la vittoria del gruppo e infine che ha premiato in particolare il grande lavoro della settimana. Le direttive che ci eravamo dati sono state rispettate, siamo stati bravissimi in battuta e nella correlazione muro-difesa, cercando di disinnescare sul nascere i loro tentativi di attacco». Con una classifica sensibilmente migliorata e un gruppo in salute, si può adesso pensare anche a divertirsi. «Da quando abbiamo recuperato tutte le pedine, è sensibilmente aumentato il nostro livello di allenamento, che viene a essere capitalizzato in partita».
SIA COPERTURE SAN GIUSTINO – COVEME SAN LAZZARO = 3-0
(25-18, 25-15, 25-21)
SAN GIUSTINO: Barbolini 13, Cornelli 10, Lisandri 9, Spicocchi 6, Lavorenti 6, Rosa 5, Krasteva (L), Cosetti. N.E. – Sorrentino, Leonardi, Marinangeli, Bartolini. All. Pietro Camiolo e Claudio Nardi.
SAN LAZZARO DI SAVENA: Focaccia 11, Spada 9, Vece 4, Visintini 4, Pinali 2, Forni 2, Galetti (L), Casini 2, Migliori. N.E. – Ciccimarra, Rollo. All. Claudio Casadio e Francesco Guarnieri.
Arbitri: Marianna Santoniccolo e Vieri Santin.
SIA COPERTURE (b.s. 5, v. 6, muri 8, ricezione 52% (perfetta 21%), attacco 31%, errori 25).
COVEME (b.s. 3, v. 4, muri 4, ricezione 42% (perfetta 20%), attacco 22%, errori 27).
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 13, 2017 09:00