Sir Conad Perugia: è tempo di scelte a Molfetta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 7, 2017 13:00
Berger-Buti-Zaytsev

Sir Safety Conad Perugia sotto rete con Alexander Berger, Simone Buti ed Ivan Zaytsev (foto Michele Benda)

La massima categoria di pallavolo maschile torna di scena nel turno infrasettimanale del mercoledì per la ventiduesima giornata stagionale, nona del girone di ritorno. Il sestetto della Sir Safety Conad Perugia è chiamato al pronto riscatto per cercare di riprendere la marcia in una classifica che ora li vede al terzo posto. Ad attenderli mercoledì 8 febbraio (ore 20,30) è la Exprivia Molfetta, formazione che proviene da una sconfitta esterna per opera del Sora e che si trova in decima posizione. Sembrerebbe dunque un impegno agevole sulla carta per i block-devils, ma non lo è per due motivi, primo dei quali il clima incandescente che ci sarà al Pala-Poli, vero e proprio catino infuocato che in questa occasione mostrerà il tutto esaurito sugli spalti. Già da giorni sono andati esauriti i duemilacinquecento biglietti disponibili ed è il primo sold-out stagionale per i pugliesi, a rimarcare la spiccata mediaticità del collettivo bianconero che magari non convince pienamente nei risultati ma è sempre la squadra più amata e seguita dagli sportivi di tutta Italia. Ciò non significa che il tifo sarà al suo fianco, i supporters meridionali hanno infatti già avvisato sulla loro pagina social che non saranno accettate voci contrarie e guai a chi sosterrà gli umbri. I murgiani sono anche squadra da prendere con le molle, lo dimostra la gara di andata che necessitò del tie-break per essere risolta in favore dei perugini (che poi esonerarono il tecnico Kovac, ndr), e lo dimostrano i risultati interni che hanno mituto diverse vittime illustri quali Modena e Verona ed hanno costretto al quinto set Trento. Tra le curiosità del confronto c’è quella che accomuna le scelte in panchina dei club, i padroni di casa sono guidati da coach Flavio Gulinelli, subentrato il 5 novembre a Vincenzo Di Pinto, mentre gli ospiti hanno al timone Lorenzo Bernardi, che ha esordito una settimana dopo. È questo un aspetto che denota le grandi pressioni che ci sono a tutti i livelli, rimarcate dal recente avvicendamento di allenatore a Modena che ieri ha annunciato l’addio a Piazza ed il passaggio di testimone a Tubertini. Togliersi altre soddisfazioni è il grido di battaglia dei molfettesi che hanno come punto di forza l’opposto Giulio Sabbi, ossia il miglior realizzatore del campionato, atleta che garantisce quasi sei punti ad ogni set. A muro sarà da evitare i tentacoli di Alberto Polo, tra i giovani di migliori prospettive che è sempre uno dei più prolifici nel fondamentale. I perugini, stando alle dichiarazioni di Bernardi che nelle ultime ore aveva detto “devo dire di aver capito dove intervenire dopo questa partita”, potrebbero presentare qualche cambiamento di assetto. Per sfruttare pienamente la condizione e l’atteggiamento positivo dello schiacciatore austriaco Alexander Berger ci sono due possibilità. Inserirlo al posto di Zaytsev, il che comporterebbe il sacrificio Marko Podrascanin al centro, oppure schierarlo al posto di Russell che è pur vero ha steccato qualche prestazione, ma è risultato in molte occasioni il terminale più pericoloso. Ma c’è anche una terza ipotesi, abbastanza remota ma da non trascurare visto che è stata già utilizzata, inserire Zaytsev al posto di Atanasijevic in modo da non doversi privare né di Podrascanin, né di Russell. La coperta non è lunga e il regolamento obbliga a tenere almeno tre italiani in campo, perciò una scelta va comunque fatta. Sarà lo staff tecnico a svelare chi saranno i titolari, tenendo ben presente che la squadra si presta a molteplici cambiamenti di pelle, anche se cambiarla troppo spesso potrebbe risultare controproducente. Alla viglia lo schiacciatore Dore Della Lunga afferma: «Molfetta è sicuramente un campo molto difficile, lo dimostrano i risultati di quest’anno con le squadre di vertice. Hanno vinto da tre punti con Modena e Verona ed hanno preso punti con altre formazioni di prima fascia. Giocano molto bene in casa, il pubblico li aiuta e sarà, senza retorica, una partita dura, delicata, da affrontare con la massima concentrazione come tutte e dal pronostico aperto. Noi dobbiamo iniziare un nuovo cammino fino alla fine della regular season cercando di prendere più punti possibili. A mio avviso possiamo ancora arrivare secondi avendo le altre qualche scontro diretto da affrontare. È chiaro che non dipende solo da noi, ma se saremo bravi a fare un bel finale di stagione il secondo posto è un obiettivo possibile e sarebbe un ottimo piazzamento in vista dei play-off». I precedenti disputati nella massima categoria sorridono ai perugini che su undici incontri sono riusciti a vincere ben nove volte. Visto il turno infrasettimanale e la lunga trsferta non saranno in tanti i Sirmaniaci a bordo campo. Chi volesse seguire la partita in diretta potrà farlo in streaming sul canale a pagamento Sportube.tv mentre la radiocronaca sarà come sempre su Umbria Radio. Molfetta: Pontes Veloso – Sabbi, Polo – Vitelli, Olteanu – De Barros Ferreira, De Pandis (L). All. Flavio Gulinelli. Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Buti – Birarelli, Berger – Russell, Bari (L). All. Lorenzo Bernardi. Arbitri: Omero Satanassi (RA) e Rossella Piana (MO).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 7, 2017 13:00