Spoleto pronta alla sfida con Tuscania

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 14, 2017 12:00
Monopoli Natale

Natale Monopoli

Il viaggio che dalla Puglia riporta la Monini Spoleto si conclude quasi all’alba. I giocatori escono assonnati dal pullman e raggiungono alla spicciolata le loro case, stanchissimi ma felici per l’impresa di qualche ora prima su uno dei campi più difficili di questo campionato di serie A2 maschile. Il black-out al Pala-Grotte sul 6-11 del tie-break non li ha deconcentrati nemmeno per un secondo, anzi. Sono tornati in campo con gli occhi della tigre e non hanno lasciato agli avversari nemmeno le briciole. Modo migliore per iniziare questa pool promozione non c’era, la voglia di proseguirla ancora meglio è la logica conseguenza di quanto si è visto in campo domenica sera. Determinante, ancora una volta, è l’approccio alla gara. La pressione che gli oleari mettono addosso ai pugliesi è asfissiante, così come lo era stata nel recente passato contro Civita Castellana e Reggio Emilia, tanto che nella prima frazione sembra di vedere in campo una sola squadra. Stavolta però, il finale è ancora migliore del principio, perché quando i murgiani, da grande squadra quali sono, ribaltano il punteggio e girano l’inerzia della gara a proprio favore, gli umbri rispondono alla grande. Con qualche time-out motivazionale e sfruttando la profondità del roster a sua disposizione, Provvedi ridà nuova linfa ai suoi ragazzi, che nel tie-break diventano praticamente imprendibili. Le statistiche del match raccontano un sostanziale equilibrio nelle percentuali di ricezione, in battuta e a muro, gli oleari sono più continui in attacco dove chiudono con un 55% di positività contro il 47% avversario. Bertoli e Morelli sono gli unici a superare i venti punti realizzati. Arrivano da loro due i filotti più importanti (oltre a quello di Joventino nel quinto set), diventano letali quando il primo bombarda dal servizio e il secondo contrattacca. Merito del lavoro di tutti i compagni di squadra e di un Monopoli che varia in modo straordinario la distribuzione di palla, coinvolgendo i centrali ogni volta che può (per Zamagni 73%) e servendo pipe a profusione. Così capitan Natale Monopoli nel post gara: «Sapevamo di giocare in un palazzetto difficile e contro una squadra allestita molto bene, siamo felicissimi per la vittoria. In questa seconda fase incontreremo tutte squadre di alto livello, la concentrazione e la testa devono fare la differenza. Ora pensiamo a recuperare le energie per la sfida di mercoledì contro Tuscania, che è un’altra grande squadra con un pubblico eccezionale». Si giocherà mercoledì 15 febbraio alle ore 20,30 in un Pala-Rota che viaggia verso il tutto esaurito (sono comunque ancora disponibili dei biglietti). Le due squadre vengono da momenti abbastanza differenti, se gli spoletini hanno cominciato col piede giusto la pool promozione non si può dire altrettanto dei laziali, che hanno ceduto in casa contro Bergamo e devono ancora fare a meno del loro palleggiatore titolare Pinelli. Quella di Paolo Montagnani è comunque una delle ‘big’ di questa categoria, solida al centro e pericolosissima sulle ali dove, col brasiliano Talarico in cabina di regia, i due stranieri Shavrak e Maciel sono costretti ad alternarsi in campo. La Monini dovrà tirare fuori un’altra prestazione super per aver ragione di una squadra in cerca di punti e di riscatto. Morelli e Zamagni aggiungono il loro pensiero: «È stata una partita giocata punto a punto e decisa da piccoli dettagli, siamo stati bravissimi a vincerla, ora dovremo ricaricare in fretta le energie perché torneremo a giocare già tra due giorni contro una squadra forte come Tuscania. La affronteremo però di fronte al nostro pubblico che ultimamente ci sta aiutando tantissimo. Un grazie ai ragazzi della ‘Fossa’ che ci hanno seguito fino in Puglia, con loro e con tutti i nostri tifosi l’appuntamento è per mercoledì, in un Pala-Rota che speriamo sia caldissimo».
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 14, 2017 12:00