Spoleto viola la tana del Castellana Grotte

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 12, 2017 21:20
Monini Spoleto (vittoria)

la Monini Spoleto festeggia coi tifosi la vittoria in trasferta

La Monini Spoleto inizia con un sorriso grandissimo la pool promozione di serie A2 maschile permettendosi il lusso di battere a domicilio una delle squadre che avevano fatto meglio in casa fino a questo momento, la Bcc Castellana Grotte di coach Lorizio e dell’ex Mimmo Cavaccini. Una squadra che, tra l’altro, aveva sempre vinto i 6 tie break disputati in campionato, ma che oggi nulla ha potuto contro l’entusiasmo e la grinta della banda olearia. Che ha giocato un primo set da leccarsi i baffi, ha calato un po’ il ritmo nel secondo e terzo, ha reagito come un leone ferito nel quarto e ha inferto la zampata definitiva in un tie-break praticamente perfetto. Provvedi schiera Monopoli e Morelli palleggiatore-opposto, Bertoli e Mariano in banda, Zamagni e Bargi al centro, Romiti libero. Formazione tipo anche per coach Lorizio con Garnica in regia e Cazzaniga opposto, la diagonale brasiliana Canuto-Moreira in posto 4, Presta e Ferraro al centro e l’ex Cavaccini libero. Inizia molto bene Spoleto nella correlazione muro-difesa, mentre in attacco sono i centrali a fare la voce grossa. Bertoli mura Cazzaniga per il 7-4, è di Lorizio il primo time out di giornata. I suoi provano a rimontare ma la Monini è molto concentrata e non lascia cadere nulla nella propria metà campo, trovando tante buone soluzioni in attacco grazie ad una eccellente distribuzione di capitan Monopoli. Sull’ace di Bargi coach Lorizio chiama il suo secondo time out (9-15). La squadra ospite, però, non cede di un millimetro, e con i colpi di Morelli e Bertoli chiude un primo set giocato alla grande. Nel secondo parziale la ricezione olearia soffre un po’ di più rispetto al primo, due gli ace subiti nelle prime battute da Garnica e Ferraro. C’è anche l’ace di Mariano, però, a riequilibrare il punteggio, e poco dopo una difesa pazzesca di Romiti dà la possibilità a Morelli di contrattaccare per il nuovo vantaggio (10-11). Il gioco è sicuramente più equilibrato, i pugliesi non sfondano sulle bande ma fanno male dal centro (14-12). Tra gli ospiti c’è Joventino in campo al posto di Mariano, subito a segno il brasiliano per il meno uno. Si lotta ad armi pari fino al 19-19, poi però accusa un passaggio a vuoto che i padroni di casa sono bravi a punire. È di uno scatenato Ferraro il muro che riporta le sorti del match in equilibrio. Gli oleari cominciano in modo un po’ falloso anche il terzo parziale, La BCC dal canto suo inizia a carburare sulle ali e conquista in apertura un margine di tre punti, che la Monini annulla grazie agli ace di Morelli e Monopoli (13 pari). Nuovo minibreak per i padroni di casa con il mani-out di Moreira e l’ace fortunoso di Garnica, Provvedi ferma il gioco per parlare coi suoi e, al rientro in campo, arriva il contro-break del meno uno che costringe Lorizio ad imitare il collega spoletino. Il set cambia inerzia un’altra volta, Canuto trascina i suoi a muro e in attacco, Cazzaniga mette con l’ace la ciliegina sulla torta. Castellana Grotte passa in vantaggio anche nel conto dei set. Nel quarto si comincia punto a punto, con la Bcc che ora viaggia su percentuali d’attacco importanti e una Monini che lotta con grande caparbietà. Provvedi manda in campo Festi al posto di Bargi, suo il punto del 10 pari. Prova l’allungo la BCC con le battute di Cazzaniga, risponde la Monini con quelle di Bertoli e con tre attacchi consecutivi di uno scatenato Morelli che permettono ai suoi di rimettere il naso avanti (13-15). Complice un attacco out di Moreira, gli oleari aumentano a tre i punti di distacco e Lorizio deve chiamare un time out. Ma se all’ispirazione di Morelli si aggiunge quella di Bertoli c’è veramente poco da fare, è un suo ace a rimandare il verdetto. Il tie-break inizia nel migliore dei modi per gli umbri, subito avanti 1-4 con Lorizio costretto al time out. In campo c’è la squadra del primo set, che sporca tutti i palloni a muro e attacca col mirino ben puntato. Joventino in pipe e con l’ace trova il più cinque, su cui si cambia campo. I padroni di casa non riescono a fare male come in precedenza, sono un perentorio primo tempo di Zamagni e un’altra pipe di Joventino a certificare la superiorità olearia in questo quinto set, che diventa vero e proprio dominio sul filotto di Morelli (e il solito Bertoli in battuta). Cazzaniga spara out l’attacco della disperazione, è il 15-6 per la Monini Marconi che festeggia in mezzo al campo con i ragazzi della ‘Fossa’.
BCC CASTELLANA GROTTE – MONINI SPOLETO = 2-3
(18-25, 25-20, 25-20, 20-25, 6-15)
CASTELLANA GROTTE: Cazzaniga 14, Moreira 14, Ferraro 13, Canuto 12, Presta 5, Garnica 4, Cavaccini (L1), Scio 1, Parisi, De Santis. N.E. –  Quarta, Astarita, Barbone, Pace (L2). All. Giuseppe Lorizio.
SPOLETO: Morelli 22, Bertoli 20, Zamagni 11, Bargi 6, Mariano 3, Monopoli 1, Romiti (L1), Joventino 11, Festi 2, Vanini, Segoni, Marta (L2). N.E. – Garofalo, Iaccarino. All. Riccardo Provvedi.
Arbitri: Ugo Feriozzi ed Ubaldo Luciani.
BCC (b.s. 11, v. 9, muri 7, errori 18).
MONINI (b.s. 25, v. 7, muri 6, errori 10).
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 12, 2017 21:20