Tonfo School Bastia contro la bestia nera Firenze

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 19, 2017 10:30
Meniconi-Nana (muro)

Limmi School Volley Bastia a muro con Beatrice Meniconi e Christelle Nana (foto Michele Benda)

Incredibile l’effetto che San Michele Firenze ha per le ragazze di coach Sperandio: undici punti totalizzati dalle toscane in tutto il campionato… e ben cinque strappati proprio alla Limmi School Volley Bastia, tra andata e ritorno. Un’occasione persa per le umbre che potevano scappare a venti punti e diventare praticamente imprendibili; invece ora le toscane si avvicinano, anche se il margine dalle zone caldissime della classe sono ancora abbastanza consistenti. Ma serve un’altra marcia per non rischiare di sudarsi la salvezza fino all’ultimo set, serve continuità, l’unica cosa che, in questa stagione, non è quasi mai pervenuta. Uniche note liete i diciannove rintocchi di Cristina Cruciani, ultima ad arrendersi, come spesso accade, accompagnata ai tredici di un’evanescente Meniconi che, quando c’è, si fa sentire. Dall’altra parte della rete, a fare la differenza sono le solite Giulia Cheli e Chiara Sacconi, migliori realizzatrici. Come all’andata, a partire forte sono le ospiti. Le ragazze di Sperandio sono brave a tracciare il solco al rientro dal secondo tempo tecnico, riuscendo ad allungare il divario (16-21). Sacconi suona la carica e riesce a far rientrare in gara le fiorentine, ma è troppo tardi però, ad aggiudicarsi il primo parziale sono le scolare. Da qui parte il duetto Cheli e Sacconi, prolungato ed inesorabile, che risulta incredibilmente velenoso per la ricezione. Nel secondo set l’equilibrio si protrae, con le bastiole che tengono avanti il muso, in entrambi i time-out tecnici, con il vantaggio minimo e, forse, con la speranza di poter amministrare senza problemi. Ma a pochi punti dalla chiusura arriva il break delle padrone di casa che agguantano e rimontano (21-20), per poi lasciare lì le rivali… come se fossero scariche le pile. Ristabilito il pari, arriva dunque il colpo di reni delle padrone di casa, che sentono l’odore di impresa, alzano un muro di tre punti che divide le due compagini per l’intero parziale. Non riescono a rientrare in gara le biancoazzurre e, anzi, lo svantaggio raddoppia (21-15); prova con l’orgoglio il sestetto ospite a ribaltare, ma Firenze è ormai in fuga. Capitan Tosti e compagne rientrano allora sul terreno di gioco con la paura di non riportare a casa neanche un punticino. L’effetto è subito evidente ai più, reazione rabbiosa di Cruciani che schiaccia a terra palloni fino ad accumulare tre-quattro lunghezze di vantaggio, che non danno però tranquillità. Alle idi del quarto periodo, infatti, gira il match, con Firenze che riesce, ancora una volta, ad approfittare del calo delle umbre, compiendo il sorpasso decisivo (16-14). Da qui è black-out totale per le ragazze di Sperandio con cinque punti consecutivi per le locali al rientro dalla sospensione obbligatoria (21-14) ed incontro in ghiaccio. Sconfitta amara e livello di tempesta perfetta per Bastia Umbra, che deve rialzarsi al più presto… e alla prossima arriva Ravenna.
SAN MICHELE FIRENZE – LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA = 3-1
(23-25, 25-21, 25-20, 25-20)
FIRENZE: Cheli 22, Sacconi 20, Brandini 13, Puccinelli 11, Bridi 5, Colzi 3, Venturi (L), Ristori 4,. N.E. – Martini, Ermini, Testi, Bianciardi, Rossi, Romanelli (L2). All. Sergio Travaglini e Giacomo Raffa.
BASTIA UMBRA: Cruciani 19, Meniconi 13, Nana 8, Tosti 8, Castellucci 2, Marcacci 2, Piccari (L), Valentini 8, Gallina, Ceccarelli. N.E. – Patrignani, Patasce, Ribelli, Pici (L2). All. Gian Paolo Sperandio e Fabrizio Raspa.
Arbitri: Francesca Mori e Mirko Donati.
SAN MICHELE (b.s. 8, v. 3, ricezione positiva 68%, ricezione perfetta 38%, attacco 39%, muri 5, errori 17).
LIMMI (b.s. 4, v. 2, ricezione positiva 66%, ricezione perfetta 47%, attacco 32%, muri 8, errori 11).
(fonte School Volley Bastia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 19, 2017 10:30