Alekasandar Atanasijevic: «Voglio scrivere la storia di Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 10, 2017 14:00
Atanasijevic Aleksandar

Aleksandar Atanasijevic (foto Lorenza Morbidoni)

Da quattro anni è l’idolo indiscusso della tifoseria perugina, portato in Italia dai talent scout Vujevic e Kovac per farlo conoscere alla grande platea di sportivi nel momento in cui sbocciava il suo talento. Oggi l’opposto Alekasandar Atanasijevic è uno degli atleti più richiesti e qualcosa lo deve anche alla squadra dei block-devils che lo hanno visto crescere e maturare: «Sono stato letteralmente travolto dal calore della gente, in Italia ho fatto tante belle esperienze e provato forti emozioni. Considero Perugia la mia città. Durante le partite i supporter riescono a trasmettermi la carica, e per un giocatore come me questo è importante. Ho sempre detto che il campionato italiano è il più bello e difficile del mondo perché ci sono diverse squadre di altissimo livello. Nei quarti di finale abbiamo superato Piacenza, batterla è stato un bel risultato e non era scontato. Siamo in semifinale per la quarta volta, la società sportiva ogni anno cerca di essere più competitiva e io ho una gran voglia di vincere. Tra i due obiettivi di fine stagione c’è la champions league che è un po’ il sogno di ogni giocatore. Giocarla al Pala-Lottomatica di Roma significa che avremo una grande opportunità con i tifosi che possono aiutarci a scrivere la storia». Oltre al suo contributo è stato prezioso quello di Ivan Zaytsev che sta dimostrando di essere molto cresciuto dalla scorsa estate, il suo servizio si è rivelato letale in molte occasioni negli ultimi tempi ed il tecnico Lorenzo Bernardi lo conferma: «Qualcuno diceva che non riusciva più a battere e penso che mercoledì abbia risposto a tutti con un bel punto esclamativo. Questo livello di gioco comunque non basta per battere Trento. Nel terzo set abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, inoltre all’inizio abbiamo avuto una piccola pausa dopo aver dominato il parziale precedente. Ora in questi dieci giorni cercheremo di alzare il livello per poter fronteggiare la rivale in semifinale».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 10, 2017 14:00