Francesca Rosa: «Per San Giustino a Firenze c’è la salvezza»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 22, 2017 08:30
Rosa Francesca (urla)

Francesca Rosa

Giocando con il cognome che porta, potremmo parlare senza dubbio di una Rosa ‘rifiorita’. Domenica scorsa in maglia Sia Coperture San Giustino è stata implacabile sui primi tempi contro la Teodora Ravenna nella gara di serie B1 femminile, bucando a ripetizione il taraflex, 21 punti e un 59% di realizzazione, non dimenticando il suo contributo a muro. Anche perché la ventiseienne marchigiana è soprattutto un’atleta recuperata sul piano fisico e da un po’ di tempo questo particolare si nota con evidenza, d’altronde, le qualità di Francesca Rosa non erano di certo sconosciute: «Ora ho preso il giusto ritmo e con la regista Francesca Lavorenti si è creata una bella intesa. Spero di continuare su questo standard, i primi tempi sono il mio punto forte, non è un mistero, e anche i postumi del lungo infortunio sono completamente debellati; sul piano fisico mi sono stabilizzata». Il punto strappato alla capolista è da considerare a suo modo una mezza vittoria. «Per come si era messa, ne avevamo a portata di mano persino tre. Nel terzo set, eravamo avanti 21-16 e ci siamo bloccate, finendo con il perdere. Non so spiegarmi il motivo di questi improvvisi black-out della squadra, è un difetto che dobbiamo correggere ma sono convinta che, facendo leva sulla forza del gruppo, riusciremo a superare i difficili momenti che subentrano in partita, come avvenuto anche a Orvieto. Magari, questo sì, abbiamo reagito bene, la sconfitta nel terzo set non ci ha scomposte; anzi, abbiamo chiuso il quarto con nettamente in nostro favore e questa è stata una dimostrazione di carattere, poi al tie-break le romagnole hanno dominato la scena. Alla resa dei conti, comunque, rimane un punto d’oro, abbiamo riguadagnato un minimo di terreno sulla zona retrocessione e… tanto di cappello alla nostra avversaria, compagine che personalmente mi ha impressionato in positivo più delle altre e che ha avuto nelle schiacciatrici laterali le pedine determinanti». Le altotiberine si sono costruite la fama di squadra che castiga le big del girone o che, come avvenuto domenica scorsa, le mette quantomeno alle corde. Insomma, San Giustino diventa forte con le forti. «Quando arrivano le prime della classe siamo psicologicamente tranquille, non abbiamo pressioni e allora ci esprimiamo al meglio. È successo anche stavolta, con un team al quale non era facile strappare nemmeno un punto». Sabato prossimo a Firenze sarà la volta buona per mettere definitivamente a posto la questione salvezza. «Dipende da noi, dobbiamo capire che per le toscane sarà una sorta di ultima spiaggia e che quindi daranno tutto in campo. Se dovessimo farcela, chiuderemmo il discorso in anticipo e poi ci potremmo divertire e far divertire di conseguenza il nostro pubblico. Quando giochiamo in casa, sembriamo un’altra squadra perché abbiamo più punti di riferimento e inoltre c’è il pubblico che ci dà una grossa spinta, mentre in trasferta dobbiamo ancora carburare. Dobbiamo dire, però, che di passi in avanti ne abbiamo compiuti tanti, nella corrispondente giornata di andata eravamo ultime e ora siamo a un passo dal traguardo. Il recupero di Camilla Cornelli, di Gloria Lisandri e anche della sottoscritta, più la crescita del collettivo, hanno consentito di dare la svolta alla stagione». Una Francesca Rosa pronta anche per l’appuntamento dei XVII Giochi dei Piccoli Stati d’Europa, nel suo ‘status’ di giocatrice della nazionale sammarinese. «Dal 28 maggio al 3 giugno proprio San Marino ospiterà questa manifestazione. Io sono una delle due ‘straniere’ della squadra assieme alla palleggiatrice Elisa Morolli, figlia di Luigi Morolli, il coach che mi ha voluto nella selezione. Adesso, mi preoccupo di chiudere bene il campionato e ciò potrà essere un ottimo viatico per dare il mio apporto anche al San Marino, che ovviamente tiene in maniera particolare a fare bella figura in questa edizione dei Giochi, essendo il Paese ospitante.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 22, 2017 08:30