Ivan Zaytsev ambasciatore della lotta contro la fame nel mondo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 14, 2017 12:00
Dell'Orto-Zaytsev

Tiziana Dell’Orto ed Ivan Zaytsev

La fama di Ivan Zaytsev cresce a dismisura, sono tante le aziende che lo vogliono come testimonial, ma l’ultima che l’atleta umbro ha deciso di sostenere ha dei nobili scopi: «Sono stato diverse volte sul podio, so gestire le emozioni come l’entusiasmo, l’onore e il sentirsi parte di qualcosa di straordinario e unico come una squadra. Questa volta è diverso, scendere in campo con il World Food Programme Italia mi fa sentire estremamente onorato e profondamente motivato, gli obiettivi ed i risultati sono anche i miei. Mia moglie Ashling ha fatto la volontaria qui per qualche anno e mia suocera ci ha proprio lavorato per quasi 40 anni. È un qualcosa di cui a casa si è sempre parlato con interesse e attenzione. Con ogni fibra del mio corpo sono al loro fianco perché ci credo da anni, conosco il lavoro e la passione per quella che è una lotta senza armi pari contro l’avversario più temibile e longevo del nostro pianeta… la fame nel mondo». Queste le parole pronunciate dal popolare Zar venerdì 10 marzo, giorno in cui la nomina di ambasciatore è stata resa ufficiale. Soddisfazione anche da parte di Wfp Italia che combatte la fame nel mondo, la presidente Giovanni Castellaneta ha ricordato lo scopo principale perseguito: «Siamo molto felici di avere nella nostra squadra il campione di pallavolo Ivan Zaytsev che si è mostrato sensibile verso il lavoro e le battaglie portate avanti dalla nostra organizzazione. Siamo orgogliosi che un campione sportivo del calibro di Ivan dedichi il suo tempo per aiutare a combattere la fame e raggiungere Fame Zero, il secondo obiettivo di sviluppo sostenibile dell’agenda 2030». La direttrice generale Tiziana Dell’Orto, promotrice dell’investitura ha dichiarato: «Lo sport è anche una palestra di riflessione sui problemi etici, una straordinaria occasione educativa. La nomina di Ivan va proprio in questa direzione, sensibilizzare sul tema della malnutrizione e della fame e informare sul ruolo fondamentale del Wfp che da anni si batte per contrastarle con finanziamenti esclusivamente su base volontaria e per poter continuare a operare ha bisogno del supporto di tutti. Ringraziamo di cuore Ivan per essere al nostro fianco». A chiudere la carrellata di interventi è stata la portavoce Marina Catena: «Il muro è uno dei fondamentali della pallavolo, è la prima linea di difesa contro l’avversario. E il nostro avversario numero uno è la fame. Per sconfiggerla forniamo assistenza alimentare a vittime di conflitti e di disastri naturali e contribuiamo a ricostruire la propria vita e quella delle comunità in cui vivono. Siamo sicuri che Ivan ci aiuterà a fare muro contro la fame». Wfp è la più grande agenzia umanitaria che combatte la fame nel mondo fornendo assistenza alimentare in situazioni di emergenza ed aiutando le comunità a sviluppare sistemi economici auto-sostenibili.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 14, 2017 12:00