La Monini Spoleto domenica ospita Siena

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 17, 2017 10:30
Vanini Andrea

Andrea Vanini (foto Marika Torcivia)

Le tre sconfitte consecutive rimediate contro Tuscania, Santa Croce ed Aversa hanno rallentato la corsa della Monini Spoleto nella classifica della pool promozione di serie A2 maschile, ma non minato le certezze che questa squadra ha costruito durante la stagione. Tra le tante, quella di potersela giocare a viso aperto con chiunque anche ai play-off, non fosse altro per il fatto che gli oleari sono stati l’unica squadra capace di fermare (per ben due volte) la marcia della capolista Castellana Grotte. Ad Aversa coach Riccardo Provvedi ha attuato quel turnover utile sia a far rifiatare chi ha giocato di più che a dare ritmo partita a coloro i quali hanno avuto meno opportunità. In campo si è vista una squadra molto pimpante nei primi due set, dove la ricezione è arrivata precisa a Vanini che ha smistato bene il gioco coinvolgendo sia i laterali che i centrali. Poi, dal terzo parziale, la musica è cambiata in favore dei campani che sono saliti di colpi sia in attacco che a muro e costretto a qualche errore di troppo gli oleari. È proprio Andrea Vanini a commentare la gara: «Abbiamo giocato due set molto buoni, poi la loro battuta ha cominciato a funzionare e siamo andati in difficoltà. È stata una gara a due facce che con qualche errore in meno avremmo potuto portare a casa». Archiviata la pratica Aversa, il vicecapitano della squadra spoletina si concentra sulla gara di domenica contro Siena, ultima prima dei play-off. «Sarà una bella partita in cui Siena dovrà vincere per coltivare ancora speranze di primo posto, ma anche noi dovremo farlo perché vogliamo fortemente mantenere la terza posizione in classifica. Nella gara di andata, nonostante fossimo più stanchi di loro, li abbiamo messi molto in difficoltà e quindi sappiamo di potercela giocare. Prevedo una gara bella ed equilibrata, ci teniamo a vincere davanti ai nostri tifosi». Una gara che, anche se non determinante per gli oleari che comunque vada avranno il fattore campo dalla loro parte nei quarti di finale, racchiude sempre un sapore particolare. Spoleto e Siena hanno infatti una lunga storia di precedenti tra cui spicca la finale play-off di B2 che, nella stagione 2013-2014, consegnò ai toscani (allora Chiusi) la promozione e costrinse gli oleari ad un altro anno di ‘purgatorio’. Fu una finale pazzesca, Spoleto si impose in trasferta in gara-uno con un netto tre a zero, ma i toscani pareggiarono i conti al Pala-Rota in una gara-due che resterà negli annali del volley spoletino per tutte le emozioni che regalò ai quasi mille tifosi presenti, e poi portarono a casa anche gara-tre volando così in B1. A disputare quella serie di finale c’erano Matteo Segoni, Niccolò Lattanzi, Cristian Vigilante e Daniele Grechi, pezzi importantissimi del club spoletino che a partire dalla stagione successiva cominciò a costruire la marcia trionfale verso le prime quattro della A2. Quando manca solo una giornata alla fine della seconda fase, la situazione di classifica è già delineata nelle prime quattro posizioni: Castellana Grotte, Siena, Spoleto e Bergamo avranno il fattore campo favorevole nei quarti di finale, resta da capire solo chi sarà prima (Castellana Grotte o Siena) e chi terza (Spoleto o Bergamo). È molto più aperta, invece, la lotta per le ultime quattro posizioni con Tuscania, Reggio Emilia, Mondovì e Santa Croce ancora tutte in corsa per gli spareggi promozione.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 17, 2017 10:30