La Monini Spoleto fa turnover e cede ad Aversa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 15, 2017 23:30
Bargi Federico (attacca)

Monini Spoleto in attacco con il centrale Federico Bargi

La Monini Spoleto esce sconfitta dalla trasferta infrasettimanale di serie A2 maschile dopo cinque set e una partita sostanzialmente a due facce: ad una prima parte giocata perfettamente dagli oleari, saliti in vantaggio due set a zero, è seguita una seconda in cui alla Sigma Aversa è riuscito tutto alla perfezione, e che si è conclusa in suo favore. Il punto guadagnato consente agli oleari di allungare leggermente su Bergamo, sconfitta a Siena e ora distante due lunghezze, ma per essere certi della terza piazza bisognerà battere domenica al Pala-Rota proprio i toscani, nell’ultima gara di questa pool promozione. Provvedi conferma il turnover annunciato a inizio settimana rinunciando a Monopoli, Morelli e Bertoli. Al loro posto ci sono Vanini, fresco di laurea in Scienze dell’Alimentazione, Segoni e Joventino, che fa coppia in banda con Mariano. Confermati invece Bargi e Zamagni al centro, così come Romiti nel ruolo di libero. I padroni di casa cominciano bene nella fase di cambio-palla, dall’altra parte i primi squilli sono di Mariano che tiene a galla i suoi (8-8). Primo vantaggio oleario col muro di Zamagni su Robbiati (9-10), poi sale in cattedra Segoni con un attacco vincente e due ace che valgono il 10-13 e il primo time out del match da parte di coach Pasquale Bosco. Il secondo arriva poco dopo in seguito ad un attacco di prima intenzione di Bargi (12-17), ma il coach aversano non può fare nulla per invertire le sorti del set, anche perché Segoni e il muro oleario funzionano a meraviglia conquistando punti a ripetizione. Il sigillo è un errore di Hister (terzo consecutivo in attacco). Alla ripresa Bargi aggiusta la mira e mette a terra il pallone del 2-3, Vanini serve molto i suoi centrali grazie alla precisa ricezione della sua seconda linea. Come nel primo parziale, Spoleto aggancia gli avversari e passa in vantaggio con un attacco di Bargi e una sassata di Joventino. Sul 12-14 confezionato in bello stile da Mariano. È il capitano aversano Libraro a pareggiare i conti con due pipe consecutive (19-19), poi però Zamagni si inventa un muro pazzesco su Hister e Santangelo spara fuori l’attacco del possibile pareggio consegnando un nuovo mini-break agli ospiti (20-22). Il finale è tutto di Segoni che piazza un attacco all’incrocio delle linee (dichiarato out dagli arbitri ma in campo dal video check) e poi un mani out vincente su Robbiati, spianando la strada ad un altro muro di Zamagni che consegna il doppio vantaggio agli umbri. I campani si scuotono dopo il doppio svantaggio mettendo pressione Spoleto nelle prime fasi del terzo set. Gli oleari, dal canto loro, sono un po’ più fallosi e vanno sotto (12-8). Bargi e Zamagni suonano la carica con due muri, ma Santangelo ora è letale in attacco e al servizio, e col fallo di formazione fischiato agli spoletini il vantaggio dei locali sale (18-12). La reazione auspicata dalla panchina olearia non c’è, Segoni e Joventino mandano fuori gli attacchi a cui sono affidate le residue speranze di rimonta e anche il servizio ora fa fatica ad entrare. È un errore di Mariano proprio in questo fondamentale che decreta la fine del parziale e riapre la partita. C’è sicuramente la firma di Libraro nella ‘rinascita’ della Sigma, che anche nel quarto periodo gioca bene trovando nel suo capitano un terminale offensivo imprescindibile. Il primo break è di marca campana col turno al servizio di Putini che mette in seria difficoltà la ricezione spoletina, mentre Giacobelli e Robbiati cominciano a far vedere perché sono tra i migliori muratori del campionato fermando più volte Segoni e Joventino. Provvedi chiama time-out coi suoi sotto di cinque (15-10) ma non riesce ad invertire la rotta di un set che Aversa fa suo grazie, soprattutto, ad un muro insuperabile. Il tie-break inizia nel peggiore dei modi per la Monini con l’ace di Giacobelli e i due muri consecutivi di Robbiati (4-0). Obbligatorio il time-out per Provvedi che chiede ai suoi una reazione e viene ripagato col controbreak che riporta gli oleari in partita. Con Garofalo in campo per Joventino gli ospiti ci provano, ma la rimonta si ferma di fronte ad una rivale a cui riesce tutto quello che non era riuscito nei primi due set. Spoleto esce sconfitta e da giovedì penserà all’ultimo impegno casalingo di questa seconda fase contro Siena.
SIGMA AVERSA – MONINI SPOLETO = 3-2
(17-25, 21-25, 25-18, 25-15, 15-9)
AVERSA: Libraro 18, Santangelo 18, Hister 14, Robbiati 10, Giacobelli 8, Putini, Vacchiano (L1), Di Florio. N.E. – De Paola, Valla, Montò, Razzetto, Del Piano, Attanasio (L2). All. PasqualeBosco.
SPOLETO: Segoni 18, Mariano 15, Zamagni 13, Bargi 12, Joventino 7, Vanini 1, Romiti (L1), Festi, Garofalo. N.E. – Iaccarino, Bertoli, Monopoli, Morelli, Marta (L2). All. Riccardo Provvedi. Arbitri: Christian Palumbo e Walter Stancati.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 15, 2017 23:30