Luciano De Cecco: «Perugia deve fare leva sulla difesa con Trento»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 14, 2017 15:00
De Cecco Luciano

Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

Prosegue il lavoro della Sir Safety Conad Perugia in vista di gara-uno di semifinale scudetto in programma domenica pomeriggio a Trento. Lorenzo Bernardi ha stilato un programma di lavoro fitto per i suoi ragazzi che hanno svolto sedute tecniche e fisiche anche nel week-end e che domani pomeriggio, con inizio intorno alle ore 17 circa, svolgeranno un test amichevole con la Bunge Ravenna. Occasione propizia per entrambe le compagini in vista dei rispettivi impegni (i romagnoli sono impegnati nei play-off per il quinto posto che mette in palio la qualificazione alla prossima challenge cup) e soprattutto, restando alle faccende bianconere, per riprendere condizione, confidenza con un avversario e ritmo di gioco. Per questo coach Bernardi, con tutti gli effettivi a disposizione, ruoterà i ragazzi durante lo svolgimento del test, ma probabilmente darà molto campo alla formazione tipo al cospetto di un avversario come Ravenna per certi aspetti simile anche a Trento per quello che concerne la velocità del gioco d’attacco e la capacità in fase di difesa. Proprio della prima sfida parla il regista argentino Luciano De Cecco: «Sarà una gara-uno molto difficile. Trento gioca forte, soprattutto in casa dove quest’anno non ha mai perso, e quindi sappiamo che sarà dura. Ma ci stiamo preparando molto bene in questi giorni anche perché penso che sarà una serie di semifinale molto lunga». Il Boss dei perugini scende poi a grandi linee sulla disamina tecnica del confronto. «Il loro cambio palla contro la nostra fase break? Si, ma non solo. Certamente Trento attua uno stile di gioco, diciamo così, poco convenzionale in Italia, molto veloce ed a volte anche rischioso. Credo che sarà importante la nostra attitudine ed il nostro approccio caratteriale in difesa e poi dovremo essere cinici in contrattacco quando si presenteranno le occasioni. Infine naturalmente, in un confronto ed in una serie sulla carta molto equilibrate, serve anche la fortuna, componente che non guasta mai». Dall’altra parte della rete troverà l’amico e connazionale Solè per una sfida a ritmo di tango argentino. «Con lui sarà una bella sfida ed una bella battaglia. Ci sentiremo prima del match, ci conosciamo da tanti anni e siamo molto amici».
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

 

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 14, 2017 15:00