Marko Podrascanin: «Perugia conosce le sue qualità»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 16, 2017 15:00
Podrascanin Marko (pallone)

Marko Podrascanin (foto Michele Benda)

Dopo il positivo test di ieri sera con Ravenna, prosegue oggi pomeriggio al Pala-Evangelisti la preparazione della Sir Safety Conad Perugia verso la semifinale scudetto che vivrà il primo atto della serie domenica 19 marzo a Trento. Buona la condizione palesata dagli uomini di Lorenzo Bernardi nei cinque parziali disputati con i romagnoli. La squadra bianconera ha infatti espresso belle trame di gioco sotto l’aspetto tecnico e messo in vetrina uno stato fisico ottimale in vista del rush finale più importante della stagione. Bernardi ed il suo staff proseguiranno ora il programma di lavoro stilato fino a sabato mattina per poi partire alla volta di Trento per gara-uno. Il centrale serbo Marko Podrascanin dice: «Siamo pronti per giocarci al massimo questa semifinale. Ci siamo preparati con cura e concentrazione in questi giorni e non vediamo l’ora di scendere in campo domenica per gara-uno. Affrontiamo un avversario come Trento molto forte, capace di giocare un’ottima pallavolo come qualità ed organizzazione e che in casa viaggia dall’inizio della stagione a ritmi incredibili. Ma sappiamo al tempo stesso quelle che sono le nostre qualità ed abbiamo tanta voglia di arrivare fino in fondo in questi play-off, consci anche di avere al nostro fianco dei tifosi eccezionali che non ci faranno mai mancare il loro supporto». I Sirmaniaci saranno circa quattrocento domenica in trasferta con cinque pullman ed un fiume di mezzi privati perché la squadra va sostenuta sempre ed il tifo organizzato perugino in questo è encomiabile e secondo a nessuno. Poi ci sarà il campo. Un campo, quello del Pala-Trento, dove i padroni di casa quest’anno hanno fatto finora percorso netto senza mai perdere (l’ultima vittoria proprio ieri nel ritorno dei quarti di finale di Cev Cup con Piacenza) e dove hanno sempre espresso un grandissimo livello di gioco. Un gioco fatto di grande velocità in attacco, ma un gioco soprattutto molto ordinato e coordinato nei vari reparti che consente alla squadra di coach Lorenzetti di mantenere sempre un livello medio molto elevato. In un sistema molto equilibrato dal punto di vista della distribuzione del gioco, è l’opposto ceco Stokr il primo punto di riferimento per il regista Giannelli con percentuali vertiginose in attacco. Ma sono il gruppo e la capacità di non mollare mai la grande forza di Trento ed i block-devils dovranno in primis avere l’approccio e l’atteggiamento giusti ed anche la capacità di saper mantenere calma e lucidità quando l’avversario farà sentire il proprio peso. C’è poi tutto un discorso di natura tecnica che, per Perugia, parte dalla linea dei nove metri dove i ragazzi del presidente Sirci hanno le armi giuste per mettere in difficoltà il dispositivo di ricezione avversario e che potrebbe poi consentire alla fase break di poter fare la differenza. I campioni in campo sono tantissimi, sia azzurri che stranieri, spettacolo sul taraflex e sugli spalti assicurato. Il pronostico è assolutamente in bilico tra due squadre che hanno chiuso la stagione regolare con gli stessi punti e lo stesso numero di vittorie e che quest’anno finora sono sull’uno a uno nel conto dei confronti diretti. Basta attendere ancora pochi giorni e poi godersi una serie bellissima… con vista sulla finale scudetto. Nel frattempo saranno il tecnico Lorenzo Bernardi ed il capitano Emanuele Birarelli i protagonisti della conferenza stampa di venerdì pomeriggio alle ore 15,30 al Pala-Evangelisti. Di fronte agli organi di informazione, sarà l’occasione per parlare dell’imminente inizio della semifinale scudetto con Trento che vivrà domenica pomeriggio al Pala-Trento il primo atto della serie.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 16, 2017 15:00