Perugia comincia forte nei play-off e stende Piacenza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 4, 2017 22:10
Zaytsev Ivan (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Ivan Zaytsev (foto Michele Benda)

Vince il match d’esordio della prima giornata di post season la Sir Safety Conad Perugia che offre una prova dai due volti. Era pronosticato come uno dei quarti di finale più incerti, ma così non è stato, i block-devils ci hanno messo una grinta mai vista prima mandando al tappeto inesorabilmente la Lpr Piacenza. Una gara-uno dei play-off che ha visto i ragazzi del tecnico Bernardi sempre molto concentrata contro una contendente che è scesa in campo poco composta. Entusiasmo per gli sportivi perugini che hanno gremito gli spalti del Pala-Evangelisti soffrendo e gioendo insieme alla squadra. Novità tra i padroni di casa il palleggiatore Paris accolto dai Sirmaniaci con un cartello che recitava “respira l’aria della tua nuova casa, benvenuto Matteo”. Atmosfera elettrica già mezz’ora prima del fischio d’inizio con gli spalti che si sono gremiti di spettatori, per un Pala-Evangelisti già in clima di grandi eventi. Primo set combattuto, ma tenuto in pugno dai bianconeri che scatta via dai blocchi con un rabbioso Zaytsev (metterà a terra sei palle con il 71% di efficacia offensiva) e creano subito il gap (9-5). La regia di De Cecco è lucida e l’argentino si toglie anche lo sfizio di mettere a terra un attacco allungando sul 14-7, momento in cui gli ospiti provano il doppio cambio inserendo Papi schiacciatore e Yosifov al centro, ma la situazione peggiora ulteriormente con Hierrezuelo che esce per infortunio e viene sostituito da Cottarelli (21-12). Nessun sussulto sino alla chiusura di Birarelli che approfitta di una ricezione approssimativa per mettere a terra uno slash che vale l’uno a zero. Alla ripresa gli emiliani reagiscono subito e piazzano quattro punti consecutivi (0-4). Il ritardo non fa scomporre i perugini che riordinano le idee e con qualche magia di De Cecco vanno a mettere il naso avanti (8-7). Sono i cubani Marshall ed Hernandez le spine nel fianco dei perugini che però rispondono a dovere con Russell e Birarelli producendo uno strappo (18-14). Non c’è più resistenza tra i piacentini che subiscono le ficcanti battute avversarie mentre Bari (75% di perfezione) garantisce qualità in seconda linea ed Atanasijevic sigla il raddoppio. Nella terza frazione c’è equilibrio inizialmente (5-5). L’allungo è opera di Atanasijevic che infiamma la platea da ogni zona del campo e porta in sicurezza il punteggio (18-13). Il match è ormai segnato e senza alcuna distrazione Perugia va ad incassare una vittoria nettissima che sa di vendetta per la beffa subita in coppa Italia. Grande festa sugli spalti ma la squadra è già pronta a concentrarsi per gara-due in programma mercoledì a Piacenza.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LPR PIACENZA = 3-0
(25-13, 25-17, 25-18)
PERUGIA: Atanasijevic 16, Zaytsev 12, Russell 10, Birarelli 7, Podrascanin 3, De Cecco 1, Bari (L1), Berger, Tosi (L2). N.E. – Della Lunga, Buti, Chernokozhev, Paris, Franceschini. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
PIACENZA: Hernandez 12, Marshall 9, Clévenot 5, Alletti 2, Hierrezuelo 1, Tencati, Manià (L1), Yosifov 4, Papi 1, Tzioumakas, Cottarelli. N.E. – Zlatanov, Di Martino, Parodi (L2). All. Alberto Giuliani e Marco Camperi.
NOTE – Spettatori 3’168.
Durata dei set: 22’, 28’, 27’.
Arbitri: Sandro La Micela (TN) ed Andrea Puecher (PD).
SIR (b.s. 11, v. 7, muri 4, errori 2).
LPR (b.s. 13, v. 0, muri 5, errori 13).


Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 4, 2017 22:10