Perugia e le interferenze di mercato

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 23, 2017 08:00
Sir Safety Conad Perugia (campo)

i cinque giocatori sotto contratto con la Sir Safety Conad Perugia (foto Michele Benda)

Con qualche apprensione più del previsto la Sir Safety Conad Perugia si appresta ad affrontare l’avversaria Trento di pari livello, per lo meno stando a quanto ha espresso la stagione regolare della superlega maschile. Una rivale in grado di schierare una formazione base straordinariamente coesa, con tanta qualità, ma non certamente più forte. Nel frattempo che i protagonisti si studiano a distanza, i dirigenti si muovono sul mercato per capire quali squadre potranno allestire nella prossima stagione agonistica. Il direttore sportivo Goran Vujevic ha sotto contratto il tecnico Lorenzo Bernardi ed il palleggiatore Luciano De Cecco per altri tre anni, lo schiacciatore Aaron Russell ed il centrale Marko Podrascanin per altri due, mentre sia l’opposto Aleksandar Atanasijevic che lo schiacciatore Ivan Zaytsev hanno l’accordo per un’altra stagione in bianconero. C’è dunque da cercare un centrale ed un libero e devono essere italiani per rispettare i limiti imposti da regolamento. Stando però alle notizie apparse in questi giorni in alcune testate giornalistiche nazionali è stato scritto che a Perugia potrebbe interessare come libero Massimo Colaci (Trento) oppure Nicola Pesaresi (Civitanova Marche), su altre testate Simone Buti è in partenza per Monza ed Ivan Zaytsev per Modena, ma le voci più clamorose sono quelle di contatti per gli schiacciatori Earvin Ngapeth (Modena) ed Osmany Juantorena (Civitanova Marche). Per questi ultimi due è montata la polemica dei club di appartenenza che hanno parlato di gravi interferenze in un momento delicato della stagione. A prescindere dal fatto che appare ormai di assoluta normalità anticipare le mosse di mercato prima del termine della stagione, verrebbe da dire da che pulpito dato che il club emiliano tre anni fa portò via Nemanja Petric facendolo firmare proprio nel mese di marzo e dato che quello marchigiano s’intromise a trattativa conclusa (anche se con precontratto) con Gianlorenzo Blengini. Solo per fare due esempi. Insomma, a predicare bene e razzolare male sono stati sicuramente loro per prime. Ma i modenesi hanno voluto chiarire ogni dubbio ufficializzando nelle scorse ore il rinnovo con il talentuoso schiacciatore francese mentre i civitanovesi hanno calcato la mano parlando di scorrettezze verso l’asso cubano da parte di presidenti ed allenatori di squadre concorrenti nella lotta scudetto. Tali dichiarazioni lasciano intendere neanche troppo velatamente, che gli incriminati siano proprio Sirci e Bernardi, ma la sensazione è che le società sportive più navigate siano passate al contrattacco per destabilizzare una pericolosa concorrente, o magari perché i block-devils cominciano a far davvero paura in ottica futura. Come a dire che una quarta incomoda nella lotta tricolore che era stata sino ad ora un discorso a tre, non sia troppo gradito. Vale anche la pena ricordare che i contratti in essere possono essere comunque rotti e solo a giugno si potrà capire quali saranno le reali intenzioni dei giocatori. Tutto ciò considerato Perugia, come le altre big, in ogni caso non farebbe male a guardare avanti e sondare il mercato, anche se volendo credere in un progetto dovrebbe proseguire sulla strada tracciata e non ripartire da capo.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 23, 2017 08:00