Perugia inchioda Piacenza ed è in semifinale

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 8, 2017 22:27
Podrascanin Marko (attacca)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con il centrale Marko Podrascanin (foto Michele Benda)

Continua il sogno tricolore per la Sir Safety Conad Perugia che supera anche in gara-due la Lpr Piacenza ed archivia nella maniera migliore la serie dei quarti di finale dei play-off. La partita si è rivelata valida agonisticamente, entusiasmando il folto pubblico ed i cento Sirmaniaci al seguito che non hanno mancato di affrontare la lunga trasferta per sostenere ed esultare insieme ai loro beniamini. A fare la differenza è stato il rendimento di battuta, muro ed d’attacco, fondamentali sfruttati a dovere dai block-devils che sono riusciti a bissare il successo di sabato qualificandosi per le semifinali dove incontreranno domenica 19 marzo) Trento che ha estromesso in egual maniera Monza. Avvio di parte ospite con il primo strappo che avviene sulla battuta di Zaytsev, il suo secondo ace manda sul 3-7. Gli emiliani non si scompongono e con l’ex di turno Alletti riescono a rientrare in scia, anche per lui un ace (13-14). Russell prova a ripartire e riporta avanti di quattro ma la difesa piacentina è attenta e permette ad Hernandez e Marshall di ricucire lo strappo (20-20). Allo sprint è De Cecco, un altro ex della gara, anche lui con un punto dai nove metri, a procurare tre palle-set (21-24).  Due ne vengono annullate, il pericolo dei vantaggi è scongiurato da Zaytsev che chiude in attacco la terza e firma l’uno a zero. Alla ripresa Atanasijevic rompe gli indugi e porta avanti i suoi (2-5). Gli umbri salgono in cattedra mettendo i loro assi in vetrina, sul turno da fondo campo di Zaytsev sono Russell e Podrascanin a piazzare l’accelerazione (6-15). De Cecco è magistrale in regia e per gli avversari non c’è possibilità di prendere le giuste contromisure al suo gioco (15-23). Un sussulto d’orgoglio di Marshall produce tre punti ma l’energia termina e un errore significa raddoppio. Nella terza frazione i piacentini utilizzano i giovani Di Martino e Cottarelli ma è un rilassamento a mandare in fuga Piacenza (9-5). Bernardi richiama alla concentrazione e i suoi rientrano progressivamente in gioco recuperando il gap con pazienza e convinzione, è un ace di Atanasijevic a sancire l’aggancio (17-17). Nelle battute finali il livello s’innalza e la palla fatica a cadere, sono le difese le grandi protagoniste, e si avanza spalla a spalla; è ancora la battuta ad essere decisiva con l’ace di Podrascanin che consente di mettere avanti il naso (22-23). Poco dopo è la battuta di Atanasijevic a favorire il calo del sipario che viene realizzato da un primo tempo di capitan Birarelli. Festa grande per Perugia che per la quarta volta consecutiva è in semifinale.
LPR PIACENZA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 0-3
(23-25, 20-25, 23-25)
PIACENZA: Clévenot 13, Marshall 11, Hernandez 10, Alletti 8, Hierrezuelo 4, Tencati, Manià (L1), Di Martino 2, Cottarelli 1, Papi, Tzioumakas. N.E. – Yosifov, Zlatanov, Parodi (L2). All. Alberto Giuliani e Marco Camperi.
PERUGIA: Russell 15, Atanasijevic 12, Birarelli 12, Podrascanin 12, Zaytsev 8, De Cecco 1, Bari (L1), Berger, Tosi (L2). N.E. – Della Lunga, Buti, Chernokozhev, Paris, Franceschini. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 2’562.
Durata dei set: 30’, 28’, 30’.
Arbitri – Luca Sobrero (SV) e Stefano Cesare (RM).
LPR (b.s. 10, v. 4, muri 5, errori 5).
SIR (b.s. 10, v. 7, muri 8, errori 7).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 8, 2017 22:27