Perugia non scherza e respinge l’assalto di Ankara

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 1, 2017 21:30
De Cecco Luciano (muro)

Sir Sicoma Colussi Perugia a muro con il palleggiatore Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

La Sir Sicoma Colussi Perugia mette in cascina altri tre punti nella sesta ed ultima giornata della fase a gironi di champions league e chiude al primo posto. L’incontro sorride alla formazione dei block-devils che saluta gli sportivi accorsi al Pala-Evangelisti con un’affermazione in rionta contro la mai doma Halkbank Ankara che ha dovuto cedere bombardata da ogni zona del campo dallo scatenato Atanasijevic. Perugia scende in campo al gran completo e con Zaytsev (sei punti e 71% offensivo) schiaccia subito sul pedale del gas (5-0). Il momento negativo dei turchi viene superato grazie alla battuta che crea qualche difficoltà e dai nove metri Kooy propizia l’aggancio (10-10). Da questo punto in poi si procede spalla a spalla con De Cecco e Vincic molto abili a smarcare i compagni (20-20). Il break arriva sul muro di Gunes che propizia due palle-set, la prima è annullata da Atanasijevic, la seconda però non viene fallita da Marques Fonteles che sigla l’uno a zero ospite. Nella seconda frazione c’è equilibrio sino al primo tempo tecnico (8-8). L’allungo deciso dei padroni di casa avviene sul turno in battuta di Zaytsev che consente ai bianconeri di ricostruire e mettere palla a terra (16-10). Batur si fa vedere a muro ma il margine non accenna a diminuire (21-15). Il punto del pareggio arriva su errore in battuta avversaria. Il terzo frangente è simile al precedente con le due squadre a stretto contatto sino al 17-16, momento in cui il gioco s’interrompe per un malore di un tifoso Sirmaniaco in curva. gli umbri riescono a scavare il solco affidandosi all’attacco di Russell e alle battute di Atanasijevic (23-18). A sancire il due ad uno è una bomba in attacco di Zaytsev. Quarto periodo che continua sulla scia del precedente, De Cecco al servizio opera lo strappo (11-6). La tendenza non cambia ed il gap aumenta poco dopo sul muro dello stesso regista argentino (19-10). Il match è segnato e gli ingressi delle seconde linee regalano la passerella ai perugini che ne hanno avuto meno sino ai titoli di coda.
SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA – HALKBANK ANKARA = 3-1
(23-25, 25-18, 25-20, 25-16)
PERUGIA: Atanasijevic 20, Zaytsev 15, Russell 13, Podrascanin 11, De Cecco 7, Birarelli 4, Bari (L1), Chernokozhev 1, Buti 1, Della Lunga, Franceschini, Tosi (L2). N.E. – Mitic, Berger. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
ANKARA: Marques Fonteles 15, Miljkovic 14, Kooy 11, Batur 7, Gunes 3, Vincic 1, Yesilbudak (L), Ramazanoglu, Kayhan, Akhrem, Dengin (L2). N.E. – Subasi, Cevikel. All. Slobodan Kovac e Taner Atik.
NOTE – Spettatori 3’178.
Durata dei set: 29’, 28’, 27’, 25’.
Arbitri – Ivan Lazarevic (SRB) e Marcin Herbik (POL).
SICOMA (b.s. 23, v. 3, muri 9, errori 5).
HALKBANK (b.s.17 , v. 2, muri 6, errori 9).


Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 1, 2017 21:30