Perugia ospita Trento per pareggiare la serie

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 24, 2017 11:45
 Perugia-Trento (saluto)

il saluto sotto rete tra Sir Safety Conad Perugia e Diatec Trentino (foto Stefano Indino)

Il Pala-Evangelisti apre le porte sabato pomeriggio (ore 18) alla semifinale scudetto, è la quinta partecipazione per il club della Sir Safety Conad Perugia, per la quarta volta i block-devils arrivano a questa fase che in due occasioni hanno superato (2014 e 2016) approdando in finale. Solo una volta la semifinale ha avuto un esito amaro (2015) ed è stata proprio la rivale Diatec Trentino a fermarla in quella occasione, ma la serie si giocava sulla distanza delle tre partite. Gli assalti andati a vuoto in passato caricano ancor di più la squadra bianconera che per due volte ha accarezzato il sogno tricolore. Il palmares nella massima competizione nazionale aspetta solo di essere incrementato con altri successi ed è perciò una ghiotta opportunità quella di poter giocare tra le proprie mura. Pareggiare i conti contro coloro che due anni fa eliminarono i bianconeri al tie-break dello spareggio significherebbe riaprire la corsa scudetto. L’impianto sportivo di Pian di Massiano sarà tutto esaurito e i quattromila presenti daranno una spinta notevole al team del presidente Gino Sirci che dopo la sconfitta esterna in gara-uno e l’infortunio che ha messo fuori causa Russell, non si è certo demoralizzata. Le quotazioni per le due contendenti rimangono simili, stesse probabilità di accedere all’epilogo della superlega maschile, ma le quotazioni degli scommettitori per questo sabato favoriscono i padroni di casa (pagata 1,60 la vittoria di Perugia e 2,50 quella di Trento). Come dire che le vicende dell’ultima settimana non hanno minimamente infierito sulla credibilità del sestetto allenato da Lorenzo Bernardi. La tifoseria ci crede, la strada da far è ancora tanta ma le condizioni fisiche della squadra sono tutto sommato buone e dagli spalti arriverà come al solito un grande sostegno dal muro umano vestito di bianco. Sarà compito preciso della ricezione tenere alto il rendimento per consentire al regista argentino Luciano De Cecco di impostare il gioco migliore, esaltando la classe dei compagni come solo lui sa fare. Se in questo fondamentale in cui il faro illuminante è il libero Andrea Bari i perugini sapranno esprimere qualità, allora metà dell’opera potrebbe già essere compiuta. Di certo però i rivali non resteranno a guardare e c’è da stare certi che i battitori in salto Giannelli, Lanza, Stokr, Urnaut, tenteranno di mettere in difficoltà gli umbri forzando molto. I punti di forza perugini sono noti, la battuta di Zaytsev, il muro di Podrascanin, l’attacco di Atanasijevic avranno un’attenzione particolare perché potrebbero essere loro a costituire l’ago della bilancia. Il bilancio degli scontri diretti è ancora nettamente a favore dei trentini che nei sedici confronti disputati hanno prevalso dodici volte. Gli ex della partita sono tre: Andrea Bari, Emanuele Birarelli e Dore Della Lunga. Curiosità che non è indifferente ai superstiziosi, Perugia giocherà le gare esterne della serie in maglia rossa. Tutto è pronto, nessuno vuole mancare a questo appuntamento ma siccome il palasport è tutto esaurito da un pezzo, chi non ha trovato il biglietto dovrà seguire la partita in televisione su Rai Sport oppure seguire la cronaca sulle frequenze di Umbria Radio. Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Podrascanin – Birarelli, Zaytsev – Berger, Bari (L). All. Lorenzo Bernardi. Trento: Giannelli – Stokr, Solè – Van de Voorde, Lanza – Urnaut, Colaci (L). All. Angelo Lorenzetti. Arbitri: Fabrizio Pasquali (AP) e Gianni Bartolini (FI).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 24, 2017 11:45