La Sir Conad Perugia attende gli esiti di coppe

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 12, 2017 16:30
Sirci Gino

Gino Sirci (foto Michele Benda)

Non scenderà in campo fino a mercoledì prossimo la Sir Safety Conad Perugia che però non può rilassarsi dovendo preparare una gara da dentro o fuori che vale davvero tanto. Se venissero eliminati in semifinale ai block-devils rimarrebbe solo l’obiettivo champions league, ma con lo spettro di una stagione fallimentare che avrebbe un peso negativo, mettendo ulteriore pressione addosso alla squadra. Fallimentare perché a fronte dei proclami della scorsa estate e anche dei cambiamenti in corsa operati in panchina i trofei in bacheca non sono entrati. Uscire con le recriminazioni di aver sciupato le proprie opportunità nelle due gare in trasferta a Trento lascerebbe con tanto amaro in bocca. Sarebbe perciò molto importante continuare il percorso in campionato, e ciò significa vincere due partite consecutive. Cosa non semplice ma di certo possibile. Ci credono i bianconeri del presidente Gino Sirci che sanno perfettamente di poter giocare meglio di quanto hanno fatto in gara-tre domenica scorsa, ma di certo la rivale non è d’accordo. Intanto però, i dolomitici si giocano la finale per la Cev Cup (ieri e domenica prossima), e dal risultato della competizione europea potrebbe uscire fuori una situazione simile. Se i settentrionali vincessero il titolo continentale allora potrebbero essere anche appagati, ma se perdessero sarebbero con le spalle al muro, come i perugini. Tutte le attenzioni stasera sono sulla gara di ritorno dei play-off di champions league, con i nomi delle squadre che saranno qualificate per la final four di fine mese a Roma. In particolare è il match tra Civitanova Marche e Modena a finire sotto i raggi X dello staff tecnico umbro perché da questo duello uscirà il nome dell’avversaria in semifinale. Con l’avvicinarsi dell’epilogo di stagione prendono sempre più corpo le voci di mercato. Tra le tante c’è quella del tecnico bulgaro Radostin Stoytchev che ha dichiarato: «Quando ho concluso il mio rapporto con Trento avevo detto che non sarei sceso a compromessi e, quindi, sarei stato fermo per una stagione per non giocare contro Trento. Ho mantenuto la parola. Adesso sono libero di scegliere cosa fare. Ho già ricevuto diverse offerte per ritornare su una panchina, per la precisione tre di nazionali e cinque di club. Tra questi ci sono anche squadre italiane. Non posso fare i nomi di chi mi ha cercato ma quello che viene scritto non è vero, non ho firmato ancora con nessuno. Sono in attesa di un progetto che mi stimoli molto. Le voci insistenti riguardo a Modena sono dovute al fatto che hanno cambiato allenatore durante la stagione. Penso che sia una cosa naturale, quando si cambia un allenatore che i primi nomi a girare per la sua sostituzione sono quelli dei tecnici liberi. La stessa cosa era successa prima anche con Perugia. Quando stavano cambiando allenatore si fece anche il mio nome, ma non era vero nulla».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 12, 2017 16:30