Manuela Di Crescenzo: «Ponte Felcino vicina al grande epilogo»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 19, 2017 15:00
Di Crescenzo Manuela

Manuela Di Crescenzo

Pare incontrastata la Sorbi Gioielli Ponte Felcino che ha fatto il vuoto nel campionato di serie C femminile avendo già messo in tasca la prima piazza con tre giornate di anticipo sulla fine del girone di ritorno. Nei tre turni che mancano a completare la prima fase della massima categoria regionale le ponteggiane del presidente Moretti potrebbero anche tirare i remi in barca e vivere di rendita, nessuno potrebbe insidiare la testa di serie migliore per i play-off. Una sola sconfitta da inizio anno per la squadra che in questa stagione ha puntato sulle maglie fucsia per esorcizzare il tabù e puntare a quella promozione in cui la dirigenza e la tifoseria crede da diversi anni. Una parte rilevante nel sestetto lo riveste la palleggiatrice Manuela Di Crescenzo che è la più esperta ed afferma: «Reduci da un lungo campionato ed innumerevoli duri allenamenti, ma non altrettante partite allenanti, si intravede finalmente il bagliore dei tanto attesi play-off. Playoff quest’anno in una nuova veste, con una formula che prevede due partite secche senza l’eventuale spareggio ed in caso di una vittoria per parte con la differenza fatta dai set vinti e persi. Non sono quindi ammessi errori ed il meritato primo posto del Ponte Felcino, vantato durante tutto l’anno, non dà alcuna certezza. Tutte le otto squadre ammesse alle finali ripartono da zero, per vincere bisogna lasciare meno set possibili per strada. Un campionato questo in cui hanno eccelso soprattutto cinque o sei squadre evidenziando l’elevato divario tecnico rispetto al resto della classifica. Le favorite per l’ambito posto nel palcoscenico nazionale secondo me sono Ponte Felcino, Foligno, San Mariano e Città di Castello. Da parte nostra sappiamo che quest’anno non abbiamo scuse per… poter rimandare l’appuntamento».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 19, 2017 15:00