Perugia e Trento ora hanno le stesse pressioni

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 17, 2017 14:00
Pala-Evangelisti (play-off)

una immagine del Pala-Evangelisti durante la gara di play-off tra Sir Safety Conad Perugia e Diatec Trentino (foto Michele Benda)

Vigilia di gara-quattro nella semifinale play-off della pallavolo maschile che vede la Sir Safety Conad Perugia con le spalle al muro. Vincere mercoledì è l’unica cosa che conta per i bianconeri che devono riequilibrare la serie per potersi giocare il passaggio del turno alla bella di spareggio domenica prossima. In un Pala-Evangelisti che sarà traboccante di spettatori gli uomini del presidente Sirci avranno tutta la pressione addosso perché non devono sbagliare, pena una fine di campionato ingloriosa. Dalla parte opposta ci sarà una Trento che ha più tranquillità sapendo di poter giocare in casa l’eventuale quinta sfida, ma che dopo aver perso una Cev Cup che sembrava già in bacheca adesso rischia di avere le stesse pressioni. Lo dimostrano le esternazioni del presidente Mosna che ha pubblicato nella sua pagona social una lettera con parole di dispiacere e tristezza per la mancata affermazione. L’imperativo per entrambe è mantenere la calma. I block-devils tentano di non uscire così presto e a mani vuote per continuare a sperare in quel sogno che è raffigurato da un pezzetto di stoffa di tre colori. I settentrionali provano a chiudere i conti con un risultato che alla vigila della stagione gli addetti ai lavori difficilmente avrebbero pronosticato. Come più volte è stato sottolineato gli equilibri sono davvero sottili e basta poco per cambiarli. Ragione per cui nessuna distrazione è ammessa. Stamattina ancora un allenamento di rifinitura e ancora video per i ragazzi del tecnico Bernardi in modo da mettere a punto gli ultimi dettagli tattici. Le esperienze felici tra le mura amiche consentono di essere ottimisti, almeno per gara-quattro… poi si vedrà.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 17, 2017 14:00