Perugia migra per espugnare Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 8, 2017 09:00
Trento-Perugia (schierate)

le formazioni della Diatec Trentino e della Sir Safety Conad Perugia schierate a centro campo (foto Michele Benda)

Nello spirito ormai consolidato dei play-off, la Sir Safety Conad Perugia si trova di fronte domenica pomeriggio alle ore 18, all’obbligo di battere la Diatec Trentino, per alimentare le possibilità di rimanere in corsa per lo scudetto. Tutta la storia dei block-devils è costellata di gare come questa, passando per un campionario che praticamente assomma tutti i risultati possibili, si va dall’incredibile vittoria in semifinale contro Piacenza del 2014, alla cocente delusione contro Trento del 2015, senza dimenticare la storica affermazione su Civitanova Marche della passata stagione. Grandiosi successi e brucianti eliminazioni fanno parte dell’archivio in questa fase della post season. A questo punto, dove i margini di manovra sono ormai inesistenti, forse vale più il cuore che la tecnica, soprattutto se, come in questo caso, la sfida si preannuncia teoricamente equilibrata. Durante tutta la stagione Perugia, inteso come gruppo di atleti, ha sempre mostrato un gran cuore. Bisognerà vedere chi ne avrà ancora da spendere. Dire che nelle gare di play-off non si inventi più nulla sul piano tecnico è scontato, per cui è difficile che ci si possano aspettare grosse sorprese. Trento potrebbe presentare Nelli al posto di Stokr, mentre Perugia ha la carta Buti da giocare se Birarelli non ce la fa. In entrambi i casi poco cambia, la differenza di rendimento tra i compagni di squadra è minima e magari conterà di più tenere alta la guardia. Molto dipenderà da quale atteggiamento vedremo in campo, se sarà quello tutta grinta che ha vinto le due partite interne di questo duello nella stagione, si può sperare di tornare al Pala-Evangelisti con la possibilità di chiudere la pratica. È molto probabile che sia la battuta il fondamentale decisivo, che non vuol dire necessariamente raccogliere punti diretti, ma anche mettere in condizione il muro di lavorare più comodamente e dare maggiori riferimenti alla difesa. In questo senso appare determinante l’abitudine a sparare cannonate dai nove metri da parte di Simone Giannelli ed Ivan Zaytsev, i due compagni di squadra in azzurro sono i più prolifici delle loro squadre. Le quotazioni per le due contendenti rimangono simili ma anche stavolta gli scommettitori vedono favoriti i padroni di casa (pagata 1,88 la vittoria di Trento e 2,10 quella di Perugia). Di sicuro qualcosa avrà inciso nel considerare l’imbattibilità stagionale del Pala-Trento ma le quote sono molto meno nette che non due settimane fa a campi invertiti. La tifoseria dei Sirmaniaci non dispera tanto che saranno ancora oltre quattrocento a muoversi verso nord, pronti a spingere la propria squadra del cuore al trionfo. Negli scontri diretti sono ancora i trentini a guidare, nei diciassette duelli disputati pesano ancora molto le dodici vittorie conseguite, nei play-off invece il saldo negativo è ridotto dato che adesso siamo tre a due. Gli ex della partita sono tre: Andrea Bari, Emanuele Birarelli e Dore Della Lunga. Curiosità che non è indifferente ai superstiziosi, Perugia giocherà le gare esterne della serie in maglia rossa. Stavolta anche il Pala-Trento sarà tutto esaurito e chi non ha trovato i biglietti potrà gustarsi lo spettacolo in televisione su Rai Sport oppure seguire la cronaca sulle frequenze di Umbria Radio. Trento: Giannelli – Stokr, Solè – Van de Voorde, Lanza – Urnaut, Colaci (L). All. Angelo Lorenzetti. Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Podrascanin – Buti, Zaytsev – Berger, Bari (L). All. Lorenzo Bernardi. Arbitri: Stefano Cesare (RM) ed Armando Simbari (MI).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 8, 2017 09:00