San Giustino finisce al tappeto nel derby in trasferta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 30, 2017 08:00
Lisandri-Spicocchi (muro)

Sia Coperture San Giustino a muro con Gloria Lisandri e Martina Spicocchi (foto Daniele Ricci)

La Sia Coperture San Giustino non riesce a sfatare il tabù stagionale dei derby regionali (tutti persi) nemmeno nell’ultimo tentativo utile. Al palazzetto di San Marco la Limmi School Volley Bastia si impone per tre ad uno nella classica partita di fine stagione fra due squadre oramai salve e quindi ininfluente ai fini della classifica, se non per permettere alle padrone di casa di operare il sorpasso proprio nei confronti delle biancoazzurre, ora scese al decimo posto. Per Spicocchi e compagne, questa gara è stata un po’ la metafora dell’intero campionato: sforzi per effettuare rimonte che vengono vanificati da improvvisi black-out e strisce negative che influiscono sul risultato. Andamento a strappi, per dirla in altre parole. I due coach, Sperandio e Camiolo, hanno fatto ruotare quasi tutte le atlete a disposizione, concedendo spazio a coloro che avevano finora giocato di meno. Ricezione e difesa sono state le due voci chiave in favore delle padrone di casa, dotate in più frangenti di una maggiore grinta nel gettarsi su palloni poi capitalizzati in punti. Cristina Cruciani è stata la regina dell’attacco (un set vinto praticamente da sola), seguita dalla sempre pungente Silvia Tosti. Sul versante sangiustinese bene Gloria Lisandri e in doppia cifra Giulia Bartolini a tratti trascinatrice della squadra. Senza Barbolini, rimasta in panchina a causa dei fastidi al tallone, Bartolini e Cornelli sono le titolari in banda. Le locali tengono inizialmente a riposo la palleggiatrice Marcacci a beneficio di Gallina, Ceccarelli e Pici sono titolari al posto di Nana e Piccari rispettivamente al centro e a libero. Equilibrio sul punto a punto in avvio, fino all’ace di Cruciani che segna il primo break e quello di Gallina che porta sul 10-6. Lisandri scalda la mano e la risposta ospite è immediata con sette punti consecutivi. Le padrone di casa neutralizzano lo svantaggio grazie alle prodezze di Castellucci e ribaltano la situazione (19-14). La ricezione altotiberina vacilla e Cornelli viene sostituita da Krasteva, ma è tutto inutile perché Tosti firma l’uno a zero. Nella seconda frazione c’è Sorrentino in campo a rilevare Rosa. Bastia Umbra va avanti di quattro ma l’efficacia del muro avversario e i colpi della Lisandri rimettono in parità. Nuovo allungo delle scolare che grazie a Cruciani vanno 11-5. L’attenta difesa bastiola non permette alle altotiberine di accorciare sino al 15-9, poi Lisandri riapre del tutto i giochi sul 18-17. Saranno però un muro ed una conclusione fuori bersaglio a spianare la strada alle locali che con l’ace di Ceccarelli ristabiliscono le distanze (22-17), il raddoppio è servito. Le premesse del terzo periodo sono buone per le sangiustinesi, tre punti consecutivi di Bartolini tentano la fuga (5-8). San Giustino prende il via con Sorrentino che si fa vedere in attacco ed in battuta (11-18). Entra Marcacci nelle file bastiole che reagiscono anche se poi tornano a subire (16-23). Spicocchi conquista tre palle-set, due vengono annullate e sul 23-24 è un muro di Lavorenti ad accorciare le distanze. Nella quarta frazione Cruciani prima e la scatenata Valentini poi rompono l’equilibrio (12-5); l’attacco ospite non passa e Krasteva viene gettata nella mischia anche se le locali scavano un’autentica fossa (18-9). Il gap da colmare è enorme ma Cornelli e Lisandri tornano a far male e riducono (24-22), la fast di Cruciani mette la parola fine al duello. L’analisi a fine gara di coach Pietro Camiolo è serena: «Bastia ha meritato la vittoria e per garantirsela ha fatto leva al momento giusto sulle sue pedine più esperte ma io sono contento per l’atteggiamento con il quale le ragazze hanno affrontato la partita. Abbiamo pagato le incertezze in ricezione e su questo debbo dare atto alle avversarie di essere state brave nelle scelte in battuta; abbiamo commesso errori in contrattacco e sempre nella stessa fase non siamo stati capaci di concretizzare al meglio. Era comunque giusto far giocare tutte le atlete, che hanno dato il cuore in una partita non condizionata dal raggiungimento del risultato per esigenze di classifica».
LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – SIA COPERTURE SAN GIUSTINO  = 3-1
(25-19, 25-20, 23-25, 25-22)
BASTIA UMBRA: Cruciani 25, Tosti 17, Meniconi 14, Castellucci 8, Ceccarelli 5, Gallina 3, Pici (L1), Valentini 6, Patasce, Marcacci, Piccari (L2). N.E. – Patrignani, Nana. All. Gian Paolo Sperandio.
SAN GIUSTINO: Lisandri 19, Cornelli 13, Spicocchi 12, Bartolini 10, Lavorenti 5, Rosa 3, Marinangeli (L1), Sorrentino 3, Krasteva 2, Leonardi, Cosetti (L2). Non entrata: Barbolini. All. Pietro Camiolo.
Arbitri: Giovanna La Rocca ed Emanuele Renzi.
LIMMI (b.s. 6, v. 11, muri 7, ricezione 62% (perfetta 22%), attacco 30%, errori 20).
SIA COPERTURE (b.s. 5, v. 5, muri 9, ricezione 38% (perfetta 19%), attacco 31%, errori 35).
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 30, 2017 08:00