Vincenza Mari: «Spoleto non è appagata»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 6, 2017 14:30
Monini-Mari

Zefferino Monini e Vincenza Mari

È una donna di poche parole Vincenza Mari, ma poche parole concrete e di grande significato. La presidente della Monini Spoleto non è mai mancata ad un match di serie A2 maschile della sua squadra al Pala-Rota quest’anno, e ogni volta che gli impegni di lavoro glielo hanno consentito ha raggiunto i suoi ragazzi anche in trasferta per sostenerli da vicino. Ha voluto parlare alla squadra nel momento più importante della stagione, la settimana che porta a gara-uno di semifinale play-off contro la fortissima Siena. Lo ha fatto direttamente negli spogliatoi, ringraziando e complimentandosi con i suoi ragazzi per quanto fatto fino ad ora a suon di prestazioni esaltanti. Il suo è un ringraziamento collettivo. Ai giocatori e a tutto lo staff tecnico che ha li preparati ad una lunghissima stagione in modo splendido. «Ora però, non ci fermiamo. Quello che abbiamo fatto fino ad ora è davvero importante, abbiamo raggiunto un traguardo storico per la società sportiva con la semifinale play-off, ma questo non significa che possiamo sentirci appagati. L’entusiasmo con cui giocano i ragazzi e che hanno portato in tutta la città di Spoleto deve spingerli a compiere un nuovo passo in avanti per provare a concludere questa stagione in modo ancora più eccezionale». Se la squadra è arrivata così in alto da neopromossa, e appena due stagioni fa disputava il campionato di B2, il merito è dell’attenta programmazione che la numero uno del club ha attuato insieme ai suoi collaboratori. Anche se il campionato deve ancora terminare, la dirigenza sta già ragionando in ottica futura per rendere questa società ancora più competitiva nel panorama del volley italiano.
(fonte Monini Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 6, 2017 14:30