I saluti di Matteo Paris che si separa da Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 18, 2017 08:00
Paris Matteo (palla)

Matteo Paris (foto Marika Torcivia)

Giornata senza novità eclatanti per la Sir Safety Conad Perugia che attende di poter ufficializzare i due obiettivi nel mirino, il centrale Fabio Ricci proveniente da Ravenna ed il libero Daniele De Pandis che ha militato nel Molfetta. Ormai da più parti si dice che le operazioni siano concluse (sarebbe un contratto biennale quello dello specialista della seconda linea, ndr) ma il club bianconero ancora non ha comunicato nulla attraverso i propri canali. La dirigenza dei block-devils si concentra sulle pedine che possono completare la squadra, riflettendo su quali siano gli atleti da tenere e quali da lasciare liberi. L’arrivo del regista statunitense James Shaw ha nel frattempo decretato l’addio a Matteo Paris, ultimo arrivato in Umbria che ha salutato tutti: «Voglio ringraziare perché insieme a Perugia mi sono sentito come un bambino che immaginava di realizzare il proprio sogno, mi sono sentito come un adolescente che si innamora per la prima volta, ho realizzato i sogni sportivi che custodivo. Grazie perché quando accettai mi ripromisi di vivere tutto al massimo sempre con il sorriso sulle labbra e di mettercela tutta, di non avere mai rimpianti ma solo bellissimi ricordi, e di questi ultimi ne sono pieno. Grazie perché mi sento una persona più ricca dentro. Ricca di valori ricca di ricordi positivi ricca di sorrisi ricca di emozioni, anche se ancora non riesco a spiegare le emozioni vissute a Roma non riesco a descrivere l’emozione di uscire dal tunnel e trovare undicimila persone tra cui la mia famiglia che condivideva questi brividi con me, i miei amici la società dove ho iniziato a giocare, tutti li tutti a completare il mio sogno. Le partite che ogni giocatore sogna di giocare e di vivere ed io le ho vissute, le avrò sempre con me le potrò presto raccontare a qualcuno di importante. Grazie ai miei compagni campioni in campo e fuori che mi hanno accolto e fatto sentire una parte importante del gruppo da subito. Quando si è sparsa la voce che il mio rapporto era concluso ho ricevuto molti messaggi ed è stato stupendo perché mi ha fatto capire che qualcosa ho lasciato anche io. Grazie a tutte le persone che ho avuto la persona di incontrare in questi due mesi in campo e fuori dal campo, addetti ai lavori e non. Tutti hanno contribuito a stamparmi il sorriso più bello del mondo sul mio volto. Grazie ai tifosi che mi hanno fatto diventare un beniamino senza che facessi praticamente nulla non dimenticherò mai tutto questo».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 18, 2017 08:00