Libertas Perugia disattivata da Ponte Felcino

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 8, 2017 10:00
Santioni Federica

Federica Santioni

Cala il sipario sul campionato di serie C femminile della Libertas Perugia, che nell’ultima giornata della stagione regolare lotta per novanta minuti ma è costretta ad arrendersi contro la corazzata Sorbi Gioielli Ponte Felcino. Serviva l’impresa alle ragazze biancoblu per guadagnare l’ultimo posto utile nella griglia play-off a cui parteciperà invece Marsciano, riuscito ad espugnare per la prima volta l’inviolato campo di Città di Castello. Il bilancio stagionale è comunque estremamente positivo per la formazione perugina, che ha dovuto fare i conti per molti mesi con una lunga serie di infortuni e defezioni, riuscendo a mantenersi sempre ampiamente al di sopra della zona rossa e regalandosi anche alcune importanti soddisfazioni. Dodici vittorie in ventisei partite per il collettivo biancoblu, che dopo una buona prima parte di campionato ha costruito le proprie fortune in un girone di ritorno sopra le righe (sei vittorie nelle sette trasferte disputate, con l’unico neo del tie-break perso sul filo di lana ad Ellera), in cui è riuscito anche a conquistare lo scalpo di formazioni sulla carta molto più attrezzate come Città di Castello e Vis Foligno. Nell’ultimo atto del campionato il tecnico Picchio è stato costretto per l’ennesima volta a fare il conto delle assenze (appena nove le atlete a referto). Buona partenza delle perugine nella prima frazione (13-11), poi il cambio di passo delle ospiti guidate da Moretti (sei centri in apertura) fa la differenza; è Constantin a chiudere con due sigilli dai nove metri. Nel secondo set le padrone di casa si fanno valere in zona tre con Pucciarini ben imbeccata da Santioni, allungando con l’ace di Cibruscola (18-15); Di Crescenzo al servizio (quattro ace) stravolge gli equilibri, Ponte Felcino non sbaglia più nulla e mette in cassaforte il raddoppio. Terzo parziale con le ospiti che cercano di scappare (0-3), gli affondi di Cintia (otto centri personali) riducono ed annullano il gap (9-9); Pippi sorveglia bene la seconda linea, Nucciarelli (subentrata a Terranova) mette il turbo da fondo campo (14-10) e Messineo rincara la dose (19-13); è ancora un affondo di Cintia a riaprire il match. Nel quarto frangente Perugia cerca di restare incollata alle rivali sognando il tie-break (12-14), finendo però per cedere alla distanza (13-21); nessuna sorpresa nel finale, in cui la capolista controlla il vantaggio facendo sua l’intera posta. Archiviato il campionato della prima squadra ed in attesa dei risultati delle selezioni ancora impegnate in prima divisione, nei prossimi giorni lo staff perugino si riunirà per iniziare a pianificare nel migliore dei modi la prossima stagione sportiva.
LIBERTAS PERUGIA – SORBI GIOIELLI PONTE FELCINO = 1-3
(19-25, 18-25, 25-16, 19-25)
PERUGIA: Pucciarini 16, Cintia 14, Messineo 8, Cibruscola 5, Terranova 1, Santioni, Pippi (L), Nucciarelli 5. N.E. – Biagiotti. All. Simone Picchio e Gaetano De Franco.
PONTE FELCINO: Moretti 16, Polimanti 9, Essienobon 8, Constantin 7, Cerbella 6, Di Crescenzo 6, Lillacci (L), Maggesi 5, Servettini 5, Maranghi 2, Zangarelli 1, Migni. All. Massimo Pugnitopo e Matteo Merli.
Arbitri: Ilaria Mazzocchio ed Azzura Bordoni.
LIBERTAS (b.s. 11, v. 7, muri 5, errori 15).
SORBI GIOIELLI (b.s. 12, v. 16, muri 7, errori 20).
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 8, 2017 10:00