Perugia e i dilemmi della tifoseria su Bernardi e Zaytsev

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 3, 2017 12:30
Bernardi-Zaytsev (parlano)

Ivan Zaytsev e Lorenzo Bernardi (foto Michele Benda)

Martedì sera si è svolta la cena di fine stagione della Sir Safety Conad Perugia, ora la stagione è realmente chiusa. La società sportiva ha riunito un’ultima volta i giocatori per ringraziarli della stagione trascorsa insieme e per dichiarare ufficialmente il rompete le righe. Si volta pagina dunque, e come accade sempre in questo periodo dell’anno, chiuso un campionato se ne apre immediatamente un altro. Non è sembrato per nulla deluso il presidente Gino Sirci che ha dichiarato solennemente: «La squadra per il prossimo anno ha bisogno di pochi ritocchi, allestiremo un organico ancora più forte». Non ha perso l’abitudine a rilasciare dichiarazioni roboanti il numero uno dei block-devils che però deve fare i conti in casa con alcune problematiche interne. A tenere banco in queste ore sono le parole di Ivan Zaytsev che ha mostrato nostalgia per tornare a giocare da opposto. Dopo una sola stagione, anzi mezza perché Atanasijevic è stato fuori gran parte del girone di andata, nella quale aveva espresso la sua grande voglia di mettersi in discussione, sembra dunque voler tornare sui suoi passi il popolare Zar. Un aspetto che non è trascurabile dato che imporre ad un’atleta di ricoprire un ruolo non gradito può avere conseguenze negative sul rendimento. Vedremo quali sviluppi avrà questa vicenda ma è chiaro che con Atanasijevic a completare la diagonale col palleggiatore non ci sono alternative nella squadra. Proprio per questo si alimentano le speranze di Modena che ci sta facendo più di un pensiero dato che Vettori se n’è andato a Trento e che con l’arrivo di Stoytchev e Bruno si sta allestendo una squadra fortissima. Ma un altro nodo da sciogliere è il rapporto con l’allenatore Lorenzo Bernardi che dopo la semifinale vinta in champions league si era lasciato andare in risposte piccanti all’indirizzo di Sirci: «Presidente si ricordi che io non sbaglio mai a preparare le partite». Il riferimento era per le critiche ricevute dopo la sconfitta di Trento che era costata l’eliminazione dai play-off scudetto. Di certo se appena pochi mesi fa la relazione era idilliaca ed aveva portato alla firma di un contratto triennale, ora c’è stato un raffreddamento. Anche qui non manca chi ha lavorato di fantasia dicendo che Mister Secolo è sul piede di partenza, voci che hanno causato una levata di scudi degli sponsor del club perugino schierati dalla sua parte. Insieme ad Atanasijevic, Zaytsev e Bernardi hanno il contratto per la prossima stagione anche De Cecco, Podrascanin e Russell che non sono mai stati messi in discussione. Dunque come già da mesi avevamo scritto nelle nostre pagine il punto da risolvere è quello di centrale e di libero che devono obbligatoriamente essere italiani per soddisfare il regolamento. Fare una squadra più forte significa prendere un centrale italiano più forte di Birarelli e Buti oppure un libero italiano più solido di Bari e Tosi. Da qui partono i nuovi episodi delle telenovele estive.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 3, 2017 12:30