Perugia riflette sulla propria guida tecnica

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 9, 2017 17:00
Sirci-Recine

Gino Sirci e Stefano Recine alla cena di fine stagione della Sir Safety Conad Perugia (foto Michele Benda)

Assegnato lo scudetto il mercato è in pieno fermento nella pallavolo di superlega maschile, per la Sir Safety Conad Perugia il problema principale è l’allenatore in questo momento. Le risposte piccanti di coach Lorenzo Bernardi dopo la semifinale di champions league, riprese in diretta e diffuse in modo virale sui social network non sono andate giù al presidente Gino Sirci che sta riflettendo sul da farsi. In altri tempi il boccone non sarebbe stato inghiottito ma gli sponsor e anche la tifoseria si sono espressi positivamente in suo favore e vogliono che lui rimanga. D’altra parte c’è un contratto triennale sottoscritto appena pochi mesi fa e romperlo significherebbe caricarsi di costi ulteriori. Ma a complicare la situazione è anche una certa mancanza di sintonia creatasi con lo staff dirigenziale che il tecnico trentino vorrebbe cambiare, un aspetto sul quale dovrebbe lavorare il neo entrato Stefano Recine, l’unico che può limare le divergenze. In questo contesto trovano terreno fertile le voci di mercato di contatti con Daniele Bagnoli, Bruno Bagnoli, Alberto Giuliani e Flavio Gulinelli, ossia tutti gli allenatori liberi da contratto, voci che al momento hanno pochi fondamenti e molta fantasia ma che in futuro potrebbero prendere vigore con l’evolversi della vicenda. Sul lato cessioni è certa la partenza del regista Mihajlo Mitic che giocherà in Russia, mentre il centrale Simone Buti ed i libero Andrea Bari e Federico Tosi stanno vagliando le offerte. In zona-tre, come anticipato nei giorni scorsi si sta stringendo con Fabio Ricci che ha vestito la maglia di Molfetta, questione di dettagli e potrebbe essere ufficializzato nei prossimi giorni. In seconda linea la responsabilità sarà data a Daniele De Pandis, anche lui proveniente da Molfetta, che in ricezione è uno dei più solidi della superlega, pare che con lui l’accordo sia già definitivo e dunque si attende solo il comunicato ufficiale. Ma come si sa sul fronte libero c’è bisogno anche di difendere e per questo particolare compito potrebbe essergli affiancato un altro specialista, circola il nome di Davide Marra chche era a Vibo Valentia dove ha un’offerta allettante e minore concorrenza interna. Resta valida la pista che porta ad Andrea Giovi, un perugino che se stimolato tornerebbe volentieri a difendere i colori della sua città.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 9, 2017 17:00