San Giustino piange in casa col Moie

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 7, 2017 11:30
Lavorenti-Spicocchi (muro)

San Giustino a muro con Francesca Lavorenti e Martina Spicocchi

Le ragazze della Sia Coperture San Giustino sedute a bordo campo con le lacrime agli occhi e non certo per aver perso in casa l’ultima partita di campionato. Un’immagine di apparente tristezza che però rappresenta il quadretto più bello, il compendio di un’intera stagione e che dimostra una volta di più quanto la forza e la coesione di un gruppo davvero granitico, anche e soprattutto nelle difficoltà, siano state fondamentali per il raggiungimento della salvezza in questo difficile campionato di serie B1 femminile dopo che la squadra, a metà del girone di andata, era finita in fondo alla classifica. È l’immagine di dodici giocatrici che hanno visto arrivare al capolinea la loro annata vissuta insieme in piena armonia e che sono costrette a salutarsi, sapendo che le loro strade potrebbero benissimo separarsi. La componente umana ha dunque prevalso alla fine su qualsiasi ragione tecnica e il pomeriggio si è concluso comunque in festa fra baci, abbracci e foto ricordo. Sul campo, la Ecoenergy 04 Moie ha imposto la sua superiorità con un tre a zero abbastanza netto contro le locali orfane nella circostanza dell’opposta Lisandri e con il tecnico Camiolo che ha utilizzato a turno tutte le effettive a disposizione. La formazione marchigiana ha voluto suggellare l’eccellente sesto posto evidenziando le doti di un collettivo che si è avvalso della grande esperienza di Roani, che ha avuto in Baroli una degna sostituta dell’infortunata Sabbatini e che al centro ha fatto la voce grossa con Argentati e Di Marino, non dimenticando la regista Cecato. La differenza nelle percentuali di attacco e contrattacco ha dato piena ragione alle ospiti, mentre il muro è stato il fondamentale migliore per le biancoazzurre (12 contro 4). Si parte con l’allenatrice Cerusico che schiera Cecato palleggiatrice, Baroli opposta, la coppia Argentati – Di Marino al centro, Roani e Fabbretti di banda e Zannini libero. Coach Camiolo risponde con la formazione annunciata, Cornelli a comporre la diagonale con Lavorenti, Spicocchi e Rosa al centro e Barbolini e Bartolini in posto-quattro, nel ruolo di libero si alternano Cosetti e Marinangeli. La gara scorre in avvio sui binari dell’equilibrio, un primo strappo tenta di darlo Roani con i due colpi che portano Moie sul 9-11, anche se la replica è immediata (17-15), il set sembra prendere una direzione precisa ma il ritorno in cattedra di Roani e l’ace di Cecato ribaltano (17-21). Negli attacchi di Bartolini il tentativo di riscossa, frenato da una battuta sbagliata e dai due sigilli della Baroli. Le locali tornano in campo nella seconda frazione con al centro Sorrentino in luogo di Rosa; le moiarole sono più ordinate in ricezione e difesa, concretizzano con i colpi di Baroli (8-11). San Giustino vive la parentesi migliore dell’intero match che frutta un break di nove punti consecutivi sul turno in battuta di Bartolini (anche due ace per lei), con una Barbolini incontenibile e una Spicocchi pungente sulle fast (17-11). Un paio di falli di posizione sulla battuta avversaria ridanno ossigeno a Moie che recupera tutto il terreno perso. Torna in campo Bartolini, nel frattempo avvicendata da Krasteva, ma è Baroli che orienta l’ago della bilancia dalla parte marchigiana e Cecato raddoppia. Sorrentino rimane in campo all’inizio del terzo parziale che registra la fuga delle ospiti grazie al primo tempo e all’ace di Argentati, gli errori dalle altotiberine fanno il resto (5-13). Entra Leonardi e c’è un ulteriore allungo, un pizzico di orgoglio permette di contenere il ritardo, poi la partita termina sull’errore in battuta di Leonardi. Questo il commento del tecnico Pietro Camiolo: «Che dire di quest’ultima partita di campionato? Che abbiamo giocato con il freno a mano un po’ tirato e che era giusto dare spazio a tutte. Si legge la tristezza negli occhi delle ragazze dopo il tanto lavoro sostenuto per recuperare terreno e per mettersi al sicuro. Questa immagine la dice tutta sul gruppo eccezionale e compatto che ho avuto a disposizione. In conclusione un sentito ringraziamento al pubblico, agli sportivi e in particolare alla Fossa Lupi & Bufali, i tifosi ci sono sempre stati vicini, incitandoci dal primo all’ultimo istante e spesso hanno percorso tanti chilometri per poi tornare dispiaciuti a causa della sconfitta, il loro è stato davvero un grande atto di fede».
SIA COPERTURE SAN GIUSTINO – ECOENERGY 04 MOIE = 0-3
(20-25, 23-25, 15-25)
SAN GIUSTINO
: Bartolini 11, Spicocchi 11, Barbolini 10, Cornelli 4, Rosa 1, Lavorenti 1, Marinangeli (L1), Krasteva, Sorrentino, Leonardi, Cosetti (L2). All. Pietro Camiolo e Claudio Nardi.
MOIE
: Baroli 15, Roani 14, Argentati 11, Di Marino 7, Cecato 6, Fabbretti 5, Zannini (L), Carbonaro. N.E. – Lametti, Isidori, Cesaroni, Mercanti. All. Raffaella Cerusico e Paolo Giardinieri.
Arbitri: Lorenzo Mazzocchetti e Claudia Angelucci.
SIA COPERTURE (b.s. 6, v. 4, muri 12, ricezione 42% (perfetta 27%), attacco 21%, errori 26).
ECOENERGY (b.s. 9, v. 8, muri 4, ricezione 44% (perfetta 19%), attacco 38%, errori 31).
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 7, 2017 11:30