Adesso Perugia lo dice, c’è anche Fabio Ricci

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 19, 2017 16:00
Ricci Fabio (palla)

Fabio Ricci (foto Daniele Ricci)

Chiude il roster 2017-2018 con l’ennesimo botto di mercato la Sir Safety Conad Perugia. La società del presidente Sirci blinda alla grande il reparto dei posti tre assicurandosi le prestazioni del centrale Ricci. Nato a Ravenna e cresciuto nelle giovanili della società romagnola (con un passaggio in B1 nella vicina Conselice nella stagione 2010-2011 ed un anno nel settore giovanile della Lube nella stagione 2012-2013), il posto-tre classe 1994 viene da una eccellente ultima stagione con Ravenna nella quale ha totalizzato 177 punti e ben 55 muri vincenti (secondo posto nella speciale classifica di rendimento nel fondamentale assieme proprio al suo nuovo compagno di reparto Marko Podrascanin). Numeri che, dopo l’esperienza con l’under 23 con cui ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali nel 2015, gli sono valsi la convocazione in nazionale per la World League. È certamente uno dei prospetti più interessanti nel reparto dei centrali a livello nazionale, si lega dunque alla società bianconera e va a formare con Podrascanin, Anzani e Siirila un reparto completo, affidabile e di assoluto livello. Queste le prime parole di Fabio Ricci rientrato ieri dalla trasferta con la nazionale: «Sono veramente tanto contento, è un sogno che si realizza. Fino a pochi anni fa era un sogno nel cassetto entrare in un top team. In questo mercato è nata la possibilità di venire a Perugia, ho accettato quasi senza pensarci perché era una cosa che volevo, speravo ed aspettavo». Fabio si è messo in evidenza nell’ultima superlega maschile grazie ad una stagione di altissimo livello. «La chiamata di Perugia è arrivata al termine di un ultimo anno e mezzo nel quale ho avuto una buona crescita, merito certamente di Ravenna, della società e della squadra, ed in parte anche merito mio. E di questo sono molto contento». Ed ora per il quasi ventitreenne romagnolo (li compirà il prossimo 11 luglio) la grande occasione in Umbria. «Arrivo a Perugia in una grande società con tanta voglia di lavorare, di allenarmi e di imparare da dei top player come i miei compagni e da un grande allenatore come Bernardi. Sono davvero contento e soprattutto molto carico». Ricci arriverà con l’ulteriore bagaglio di esperienza dell’estate azzurra e della World League appena conclusa. «Ho trovato spazio, a livello personale posso essere contento. Ma la pallavolo è sport di squadra, i risultati purtroppo non sono arrivati e quindi non posso certo essere soddisfatto di come è andata la World League». Chi è soddisfatto, e ne ha ben donde, è Lorenzo Bernardi, il tecnico bianconero commenta così l’arrivo del giocatore: «Ricci è sicuramente un acquisto molto molto importante! Io e tutti noi dovremo essere bravi a non dargli subito troppa responsabilità, ma sono convinto che avrà un futuro importante ed un ruolo importante non solo a Perugia, ma anche in ottica nazionale. L’ho seguito anche in World League dove ha avuto buone prestazioni. È un ragazzo molto giovane, che ha già caratteristiche tecniche spiccate e soprattutto ampi margini di miglioramento in generale ed anche in quei fondamentali dove è già molto bravo come il muro ed il primo tempo». Con l’acquisto di Ricci, si completa anche la rosa che Bernardi avrà a disposizione la prossima stagione. «Il presidente è stato molto bravo, nonostante le difficoltà che ci sono nel mercato è riuscito a migliorare la squadra dove ci eravamo prefissati di migliorarla facendole fare sicuramente un salto di qualità importante. Questo ovviamente oggi sulla carta. Adesso bisognerà essere bravi a trasformare questa qualità con concretezza sul campo ed a lavorare per raggiungere gli obiettivi che questa squadra si può prefissare». Con la definizione del roster e del reparto dei centrali, Perugia saluta con affetto tre colonne portanti delle ultime stagioni come Simone Buti, Emanuele Birarelli ed Alessandro Franceschini. Quattro anni a Perugia il primo, due il secondo ed il terzo. Simone ed Emanuele entrambi capitani dei block-devils e campioni di spessore dentro e fuori dal rettangolo di gioco, Alessandro elemento cardine all’interno del gruppo ed amatissimo da tutto il pubblico bianconero. La vita, quella sportiva, continua ed è fatta anche di cambiamenti, alle volte dolorosi. Ma i tre un posto speciale al Pala-Evangelisti e nel cuore di tutti a Perugia lo avranno sempre.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 19, 2017 16:00