Andrea Bari passa alla Monini Spoleto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 14, 2017 00:30
Bari Andrea

Andrea Bari (foto Michele Benda)

Tre champions league, quattro mondiali per club, tre scudetti e tre coppe Italia, oltre ad un mondiale con la nazionale pre-juniores. Ecco l’invidiabile curriculum sportivo del nuovo libero della Monini Spoleto, reduce da una grande stagione con la maglia di Perugia in cui si è laureato vicecampione d’Europa ed è arrivato alla semifinale scudetto, eliminato dalla sua ex squadra Trento. Tutti i suoi successi più importanti sono arrivati proprio con la maglia dei trentini, di cui è stato per anni il principale punto di riferimento in seconda linea. La sua precisione nel fondamentale della ricezione e la capacità di lettura degli attacchi avversari quando si tratta di dare copertura in difesa lo hanno reso uno dei migliori interpreti del ruolo nella pallavolo moderna. Per due anni consecutivi (2010 e 2011) ha vinto il premio individuale come miglior libero della champions league e per circa sessanta volte ha vestito la maglia della nazionale italiana, con cui ha vinto il bronzo alle olimpiadi di Londra 2012 e l’argento agli europei di Repubblica Ceca e Austria un anno prima. A 37 anni Andrea Bari ha una gran voglia di rimettersi in gioco e stupire ancora, per farlo ha deciso ricominciare dalla serie A2 maschile che ha puntato tutto su di lui credendo fermamente nelle sue capacità. D’altronde la sua reputazione se l’è costruita a suon di prestazioni di valore assoluto. Ecco le sue prime parole da giocatore oleario: «Sono felicissimo e carico a mille per questa nuova sfida. Passare in A2 in una società come Spoleto non lo vedo assolutamente come un passo indietro per la mia carriera. Anzi, arrivo in una città con grande tradizione e grande voglia di pallavolo e questo non può che farmi piacere». Il neo-giocatore oleario conferma che la trattativa per suo passaggio da Perugia a Spoleto è stata molto veloce. «C’era la ferma volontà da entrambe le parti di trovare un accordo, lo abbiamo raggiunto in fretta e senza alcun problema. Mi piace tantissimo il progetto spoletino, sono orgoglioso di farne parte. In fin dei conti mi sposto solo di pochi chilometri, ormai l’Umbria è la mia seconda casa». Alla Monini troverà tanti ex avversari in superlega, alcuni dei quali, per esempio il palleggiatore Corvetta, marchigiano come lui. «Non vedo l’ora di cominciare la preparazione con i miei nuovi compagni di squadra, ho l’entusiasmo di un bambino perché probabilmente avevo bisogno di cambiare categoria per trovare nuovi stimoli». Non che gli siano mancati, vista la grandissima stagione appena conclusa con la maglia perugina, ma sentire queste parole da un campione come lui non può che far piacere alla dirigenza e ai tifosi spoletini, che non vedono l’ora di intonare cori per il loro nuovo libero. Per un libero che arriva, uno che parte. Roberto Romiti non sarà un giocatore gialloblu nella prossima stagione. La società lo ringrazia sentitamente per la professionalità e l’attaccamento alla maglia dimostrato nel campionato appena trascorso, in cui è stato tra i protagonisti assoluti sia in regular season che nei play-off. A lui e alla sua splendida famiglia va un grandissimo in bocca al lupo per il futuro. Nei prossimi giorni la società annuncerà il nome del giocatore che completerà il reparto dei libero.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 14, 2017 00:30