Stefano Giannotti: «Spoleto è una sfida stimolante»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 7, 2017 15:00
Giannotti Stefano (rete)

l’opposto Stefano Giannotti (foto Michele Benda)

Continua a parlare italiano il mercato della Monini Spoleto di serie A2 maschile. Dopo il palleggiatore Corvetta e il martello Galliani, la società olearia si rinforza nel reparto degli opposti dove arriva Giannotti, reduce da un’ottima stagione nelle fila del Padova in superlega. Classe 1989, 197 cm. di altezza, è nato e cresciuto pallavolisticamente proprio a Padova facendo tutta la trafila delle giovanili per poi approdare in prima squadra. Fu uno dei migliori opposti del campionato nella stagione 2013-2014, quando i patavini conquistarono la coppa Italia (con Giannotti mvp della finale) e la promozione vincendo diciotto partite su venti. Da allora è rimasto grande protagonista nella massima categoria conquistando a suon di attacchi vincenti, ace e muri la fiducia dello staff tecnico che lo ha sempre schierato nel sestetto titolare ed insignito dei gradi di capitano. Del resto i suoi numeri parlano da soli, 381 punti messi a segno due anni fa, risultando il terzo marcatore della superlega e primo degli italiani, 321 in quella successiva e i 276 in quella appena trascorsa testimoniano la presenza di un’atleta capace non solo di variare molto i colpi d’attacco, ma anche di fare male nei fondamentali del servizio e del muro. Per gli oleari ha rinunciato a disputare un altro campionato in superlega, ma Stefano Giannotti li ha scelti senza pensarci troppo: «Arrivo in una società seria che ha disputato un grande campionato e ha le idee molto chiare sul futuro. È ovvio, la superlega ha il suo fascino, ma un campionato di A2 così lungo e con così tante squadre è una sfida davvero stimolante». A Spoleto, ritroverà da compagni gli ex-avversari Corvetta e Galliani. «Mi fa davvero piacere giocare insieme a due grandi come loro, così come sono contentissimo di unirmi ai ragazzi confermati dallo scorso anno che sono andati vicinissimi ad una grande impresa». È un ragazzo molto schietto e sincero, che sulle sue caratteristiche preferisce non sbilanciarsi troppo, anche per questioni scaramantiche. «Mi riconoscerete senz’altro per la rincorsa alla rovescia, quello è un mio marchio di fabbrica, e per la mia altezza sono anche abbastanza agile in fase difensiva». I suoi nuovi tifosi non vedono l’ora di vederlo con indosso la maglia gialloblu, e lui non vede l’ora di giocare in un palazzetto infuocato come il Pala-Rota. «Credo che un pubblico caldo sia il settimo giocatore in campo, se il frastuono della tifoseria ti gasa quando sei un avversario, figuriamoci quando ce l’hai dalla tua parte». La sua simpatia ha già contagiato i membri dello staff con cui ha avuto modo di parlare, e presto contagerà l’intera tifoseria spoletina, già pronta ad infiammarsi per le sue giocate in campo. Contestualmente all’arrivo di Giannotti, lascia Spoleto il bomber delle ultime due stagioni Michele Morelli, pronto a tuffarsi in una nuova avventura professionale. Il giocatore pugliese saluta dopo due fantastici campionati in cui ha conquistato una promozione in A2 e sfiorato quella in superlega, sempre da protagonista. A lui vanno un sentito ringraziamento e i migliori auguri per il suo futuro da atleta professionista.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 7, 2017 15:00