Città di Castello e Perugia a rischio iscrizione

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 11, 2017 10:00
Bettini Andrea (felice)

il presidente Andrea Bettini (foto Michele Benda)

Tempi duri per la pallavolo, la penuria di risorse economiche e la protratta crisi non risparmiano nessuno e anche alcune delle società sportive nobili cominciano a traballare. Dopo la splendida stagione nella quale hanno tenuto alti i colori umbri, due squadre di serie B maschile sono a rischio d’iscrizione. In queste ore sia Città di Castello Pallavolo che Grifo Volley Perugia stanno ragionando sulla prosecuzione del campionato. Le voci di corridoio provenienti da ambienti vicini alle rispettive dirigenze non sono per niente rassicuranti, tutt’altro. Le possibilità che i due club possano presentare l’iscrizione alla Fipav sono remote, anche se c’è tempo sino al 17 luglio, resta una settimana ma le speranze sono ridotte al lumicino. Se per i tifernati, che sino a qualche settimana avevano fatto parlare i tifosi di A2 lottando nei play-off promozione, la soluzione è quella di vendere le quote societarie ad una nuova cordata, per i grifoni il problema è continuare a contenere al minimo i costi. In entrambi i casi non si è trovata ancora una conclusione positiva e pare difficile che si concretizzi in extremis. Dopo diversi contatti e riunioni i giocatori sono pronti a salutare e sono stati contattati dalla concorrenza. L’Umbria comincia a pensare di perdere in questa maniera due rappresentanti dei campionati nazionali. È già accaduto in passato che qualche club regionale abbia rinunciato a proseguire la propria avventura, i precedenti sono molteplici. Tra le nobili decadute si ricordano Gubbio, Marsciano, Narni, Nocera Umbra, San Giustino, San Mariano, Terni, Todi ma anche le stesse Città di Castello e Perugia sono ripartite dal basso per ricostruire un ciclo. Conclusi i termini per trasferire i titoli, le eventuali rinunce ora porterebbero alla perdita dei diritti sportivi con possibilità di ripartenza dall’ultima categoria provinciale di libera iscrizione, anche se poi la federazione umbra potrebbe intervenire per garantire una collocazione migliore. La palla è in mano ai presidenti Alcherigi e Bettini che stanno per decidere cosa fare del loro futuro.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 11, 2017 10:00