Curiosità statistiche della Monini Spoleto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 25, 2017 13:00
Zamagni Matteo (ride)

Matteo Zamagni (foto Cristian Sordini)

La Monini Spoleto si appresta a disputare la seconda stagione consecutiva in serie A2 maschile e si presenta ai nastri di partenza con obiettivi importanti. Il volley mercato ha portato alla corte di coach Riccardo Provvedi (confermatissimo dopo la vittoria della B1 e l’impresa sfiorata nel maggio scorso) ben dieci giocatori nuovi, quattro invece sono quelli confermati. Partiamo proprio da questi ultimi: Romolo Mariano, Matteo Bertoli, Matteo Zamagni e Matteo Segoni hanno accettato con entusiasmo la proposta di prolungamento del contratto, convinti che sia l’ambiente ideale per riprovare l’assalto alla superlega. A loro si sono aggiunti giocatori del calibro di Antonio Corvetta, Andrea Bari, Stefano Giannotti e Andrea Galliani, tutti provenienti dalla massima categoria che per anni è stato il loro ‘habitat’ naturale. È alla sua prima esperienza italiana, invece, Lucas Van Berkel, centralone della nazionale canadese fresco di medaglia di bronzo in world league. Ci sono poi da registrare tre graditissimi ritorni, quelli di Riccardo Costanzi, Leonardo Di Renzo e Filippo Agostini, giovani cresciuti tra Spoleto e Foligno e già parte della società nelle categorie giovanili o in B. Chiudono il roster i centrali Marco Cubito e Nicolò Katalan, il primo esploso tra i professionisti nella stagione scorsa con la maglia di Lagonegro, l’altro alla prima esperienza in A2 ad appena 18 anni. L’età media della squadra supera di pochissimo i 27 anni. Il giocatore più esperto è Antonio Corvetta, che ne compirà 40 il prossimo 28 settembre, quello più giovane è ovviamente Katalan. L’altezza media della squadra è superiore a 194 cm. con gli estremi Van Berkel (208 cm) e Di Renzo (180 cm). Ci sono molti più centimetri rispetto alla passata stagione, sono infatti qattro i giocatori che superano i due metri (oltre a Van Berkel anche Galliani, Cubito e Katalan). Guadagnati centimetri anche nel reparto degli opposti (197 cm per Giannotti) e dei palleggiatori (Costanzi supera infatti abbondantemente i 190 cm.). Nel girone in cui è stata inserita la squadra olearia (quello blu), sono otto le regioni italiane rappresentate. Guida la Lombardia con tre squadre (Bergamo, Brescia e Cantù), seguono il Lazio e la Puglia con due (Roma-Tuscania e Gioia del Colle-Taviano), chiudono l’Umbria con Spoleto, la Basilicata con Lagonegro, l’Abruzzo con Ortona, il Trentino con Bolzano e il Piemonte con Mondovì. La trasferta più lunga per il team oleario sarà quella di Taviano (ben 750 km), la più vicina quella a Viterbo (contro Tuscania), appena 90 km di distanza.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 25, 2017 13:00