Memorial Claudio Giri al fianco di Airc e Centro Atlas

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 30, 2017 08:00
Memorial Claudio Giri 2016 (bagher)

una istantanea del Memorial Claudio Giri sulla sabbia dello stabilimento balneare Zocco Beach

Ad un mese dalla competizione comincia a mobilitarsi la carovana degli specialisti della sabbia che si preparano con duri allenamenti per farsi trovare pronti al Memorial Claudio Giri, torneo di sand volley 3×3 misto divenuto appuntamento immancabile per tutti. Quello che praticamente segna la fine della stagione delle schiacciate sulla sabbia è uno dei tornei più attesi dell’estate e porterà come sempre tanti amatori, oltre agli atleti provetti, in riva al lago Trasimeno. L’appuntamento è allo stabilimento balneare Zocco Beach di San Feliciano nel fine settimana del 26 e 27 agosto per la quarta edizione della kermesse sportiva che servirà a rievocare un personaggio come Claudio Giri che ha lasciato davvero il segno nella grande famiglia della pallavolo. Nello splendido centro attrezzato dei fratelli Giannetti, l’associazione sportiva Pianeta Volley garantirà la massima professionalità sull’organizzazione, un tandem consolidato per una perfetta riuscita. Sono state attivate le procedure d’iscrizione e l’interesse si è già dimostrato elevato da parte dei giocatori e degli addetti ai lavori che mostrano di gradire la formula del torneo. Tutte le informazioni sul torneo possono essere reperite sul sito internet www.pianetavolley.net ma anche attraverso l’evento creato appositamente sulla pagina social https://www.facebook.com/events/431984107187950, una manifestazione graditissima dai praticanti perché mette in palio dei bellissimi premi e tanti gadget. Tanti saranno i giocatori che daranno lustro a questa iniziativa che ha scopi di solidarietà, come sempre prevista la presenza di atleti che vanno dai settori giovanili alla serie A. Per il torneo del 2017 è stato scelto di sostenere le iniziative di due associazioni che operano fattivamente sul territorio: Airc (associazione italiana per la ricerca sul cancro) e Centro Atlas (che opera a sostegno di ragazzi con autismo). Per tutte le informazioni e per le iscrizioni è attiva la e-mail info@pianetavolley.net oppure il numero di telefono 347-3409440.

Airc – costituisce un sistema creato per sostenere la ricerca oncologica e la diffusione dell’informazione scientifica attraverso la raccolta di fondi.
Gli obiettivi di Airc sono, da un lato, finanziare in maniera costante la ricerca oncologica, con particolare attenzione ai giovani ricercatori e, dall’altro, sensibilizzare e informare il pubblico.
L’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, ente privato senza fini di lucro, è stata fondata nel 1965 grazie all’iniziativa di alcuni ricercatori dell’Istituto dei Tumori di Milano, fra cui il Professor Umberto Veronesi e il Professor Giuseppe della Porta, avvalendosi del prezioso sostegno di noti imprenditori milanesi.
Dall’anno della sua fondazione Airc si è sempre impegnata a promuovere la ricerca oncologica nel nostro Paese e si è progressivamente ampliata, fino a contare oggi 17 Comitati Regionali e oltre 4.500.000 sostenitori, tante persone che con la loro generosità sostengono l’Associazione, consentendole di esistere e di andare avanti.
L’attività consiste nel raccogliere ed erogare fondi a favore del progresso della ricerca oncologica e nel diffondere al pubblico una corretta informazione in materia.
I fondi vengono destinati alla ricerca sul cancro attraverso un processo di selezione e supervisione rigoroso, meritocratico e trasparente. La severità e professionalità delle valutazioni dei progetti di ricerca e delle borse di studio sono assicurate dalla direzione scientifica il cui staff è costituito da persone di rilevante expertise tecnico scientifica.

Centro Atlas – Associazione Sementera onlus è innanzitutto uno spazio di inclusione, crescita, formazione e ricerca.
Accoglie persone con gravi disabilità intellettive e relazionali, affinché grazie al motore della creatività possano trovare un senso profondo al proprio percorso di vita, per realizzarsi in pieno con i talenti che ciascuno sempre possiede.
Centrale è un approccio che stimola tutti e cinque i sensi e la loro integrazione. Si cerca di facilitare la comunicazione verbale, disturbata o assente ad esempio nei pazienti psicotici ed autistici.
Per ciascun ospite viene proposto un ciclo di laboratori creativi personalizzato a seconda del proprio gusto, dei propri talenti e del proprio profilo sensoriale.
Per raggiungere tali obiettivi il Centro Atlas svolge ed organizza le proprie attività promuovendo al meglio le interazioni con gli enti territoriali preposti allo sviluppo dei servizi socio- sanitari, con le scuole, con gli istituti formativi e i centri di ricerca universitari, con le famiglie degli utenti, per valorizzare gli step educativi ed ottimizzare la riuscita degli obiettivi riabilitativi ed inclusivi.
In tale scenario si mira inoltre a sostenere la motivazione e la formazione continua di operatori e volontari mediante intervisioni settimanali e organizzazione di seminari teorico-pratici, giornate di studio e convegni.
Il Centro Atlas raccoglie anche la sfida della ‘rivoluzione digitale’ per far sì che i nuovi mezzi multimediali e tecnologici non siano strumenti di isolamento ma veicoli di espressione e relazione profonda e ha sviluppato un sistema di software interattivi (Painteraction System).
Utenti ed operatori possono interagire attraverso questo approccio stabilendo una relazione. In tempo reale, nello specchio dello schermo, ci si può vedere immersi nei disegni prodotti. Il sistema rileva i movimenti del corpo attraverso cui i simboli possono essere mossi e animati.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 30, 2017 08:00