Roberto Ciamarra, un umbro d’argento agli Europei

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 4, 2017 13:30
Ciamarra Roberto

Roberto Ciamarra

Ci era riuscito nel 2015 fa con la Slovenia e si è ripetuto nel 2017 con la Germania. Nello staff tecnico tutto italiano che ha conquistato il secondo posto ieri agli Europei di pallavolo maschile c’è il responsabile delle statistiche Roberto Ciamarra, spoletino col vizio della medaglia: «Sono stati giorni intensi e faticosi. Il secondo posto è per me un trionfo, sentivamo che stavamo crescendo giorno dopo giorno e senza presunzione ci siamo avvicinati alla rassegna continentale col desiderio di creare difficoltà alle avversarie. Dopo la prima parte della stagione estiva nella quale non erano stati raggiunti risultati soddisfacenti, non era ipotizzabile una cavalcata così straordinaria. C’erano al via almeno sei o sette nazionali più quotate e più strutturate, la squadra tedesca veniva da un cambio generazionale piuttosto consistente, basti pensare che abbiamo giocato la finale con due ragazzi molto giovani. L’emozione è grandissima adesso, non era facile pensare di cogliere una medaglia dopo quella di due anni fa con la Slovenia, invece ci siamo riusciti e ciò mi riempie d’orgoglio. La Germania ha disputato un ottimo girone preliminare, battere l’Italia ci ha dato la consapevolezza che potevamo avere le carte in regola per starci al livello delle migliori. La vittoria nei quarti di finale ci ha fatto prendere ancor più coscienza dei nostri mezzi, la semifinale è stata una battaglia bellissima e la finale un sogno ad occhi aperti. Ho un’altra medaglia nel mio palmares, stavolta non la regalerò a mio padre ma a mio figlio Giovanni che è nato il 2 agosto, ho pensato molto a lui in questi giorni e non vedo l’ora di abbracciarlo, di dargliela e di fare una foto con lui».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 4, 2017 13:30